News

Sarri: “La Sampdoria è l’unica squadra che è venuta a giocarsela al San Paolo”

Maurizio Sarri ha rilasciato alcune dichiarazioni a Premium al termine di Napoli-Sampdoria: “E’ stata una gara piena di episodi non favorevoli. Abbiamo preso gol su una punizione da 35 metri di una bellezza rara, poi un espulsione ed un calcio di rigore. Poteva diventare una gara dura da scalare. Dal punto di vista caratteriale la squadra ha fatto bene, nel primo tempo sia noi che loro abbiamo fatto un ritmo folle. La Samp è l’unica squadra che è venuta qui a giocare a calcio ed è allenata da un grande allenatore. In difesa abbiamo sbagliato poco e pagato tanto. Hamsik? E’ un giocatore straordinario e per noi è sempre stato un’arma in più. Non è che se fai tre o quattrogare lo si può mettere in discussione. ha qualità straordinarie per noi non è mai stato un problema. Siamo presi dalle singole gare, ma il record che ha fatto oggi è tanta roba”

“Allan dal punto di vista delle transizioni è sempre stato importante. Quello che è sorprendente è che sta crescendo anche di qualità perchè sbaglia molto di meno nella fase d’impostazione. E’ diventato un giocatore importante in quella zona di campo pur avendo tante soluzioni. oggi ci è stato estremamente utile anche Diawara. Mertens sta tornando fuori alla grande, mi dispiace non abbia segnato. Magari per lui era importante andare a segno, ma sono due gare cheè vivo dando degli assist. Non mi preoccupa che non fa gol perchè se continua così il gol è una naturale conseguenza. Inglese? Non l’ho mai visto ancora, se arriva valuterò se farlo giocare. Non è che una battuta del presidente può indurmi a cambiare di un centimetro le mie scelte. Juve-Roma? Vedrò mia madre stasera dopo un paio di mesi”