News

Ancelotti: “Bisogna imparare l’educazione allo sport, troppi insulti”

Ancelotti - FOTO: Ernesto Goglia

Ancelotti FIGC – Intervenuto in occasione del simposio tecnico della FIGC sulle esperienze all’estero degli allenatori italiani, il tecnico del Napoli Carlo Ancelotti ha rilasciato alcune dichiarazioni sulla percezione del mestiere fuori dai confini italiani. L’allenatore azzurro è presente alla manifestazione insieme ad altri italiani che hanno allenato o allenano all’estero, come il C.T. della Nazionale Roberto Mancini, l’ex C.T. dell’Inghilterra Fabio Capello e l’ex tecnico dello Spartak Mosca Massimo Carrera.

Ancelotti sull’allenare all’estero

Ecco alcune dichiarazioni rilasciate da Ancelotti: “Lavorare all’estero è difficile soprattutto per l’esperienza linguistica. Bisogna essere pronti soprattutto sull’aspetto umano e motivazionale, saper comunicare le proprie emozioni è importantissimo per un allenatore. Specialmente quando si parla di tattica noi italiani siamo molto ascoltati. Dall’estero, invece, possiamo prendere esempio per le strutture e dobbiamo imparare l’educazione allo sport, perché purtroppo sotto questo punto di vista siamo molto indietro. Gli insulti che ci sono in Italia all’estero non avvengono.

Tag