Napoli News

EDITORIALE – Pardo: “Napoli, sorteggio positivo. Su Zaza era rigore”

Pardo
A Radio Marte nel corso della trasmissione "Si gonfia la rete" di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierluigi Pardo, giornalista. Con lui si è parlato del sorteggio del Napoli in Europa League

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Pierluigi Pardo, giornalista. Con lui si è parlato del sorteggio del Napoli in Europa League, con gli azzurri che hanno pescato lo Zurigo. Pardo ha anche parlato di Torino-Juventus e degli episodi dubbi durante la partita. Qualche critica anche sul VAR, che rispetto all’anno scorso sembra aver subito dei depotenziamenti palesi.

EDITORIALE – Pardo sui sorteggi di Europa League, sul Napoli e sulla Juventus

Sorteggio positivo, può dare un piccolo aiuto all’inizio del lungo percorso di Ancelotti. Il Napoli ha come obiettivo fondamentale quello dell’Europa League, visto che in campionato la Juventus non sta perdendo punti. Secondo me può vincerla, non è detto che lo faccia ma ha la forza per arrivare fino in fondo. Ancelotti è uno specialista, quindi bisogna provarci, questo torneo non ha niente di meno rispetto alla Coppa UEFA di una volta.

Gli episodi di Torino-Juventus? Vanno valutati, sono due episodi molto al limite, soprattutto quello di Zaza era platealità e frequenza calcio di rigore. Fin quando c’è discrezionalità sulla trattenuta di maglia allora vale tutto, perché può decidere solo l’arbitro in base alla sua sensibilità. Poi ci sta anche di fare trasmissioni e consultare gli episodi.

Penso che adesso ci sia un po’ di cortocircuito tra gli arbitri di campo e quelli al VAR. Sinceramente non mi sta piacendo l’utilizzo del VAR di quest’anno, l’anno scorso nonostante qualche errore c’era un meccanismo che funzionava ma quest’anno è tutto diverso, per ora”.