News

Koulibaly, il legale del Napoli è pronto al ricorso rifacendosi al “Caso Muntari” 

Kalidou Koulibaly

RAZZISMO KOULIBALY NAPOLI –  Il Napoli è inamovibile dalla propria posizione ed ha deciso di presentare ricorso per la squalifica indirizzata a Koulibaly. L’edizione odierna di Tuttosport ha dedicato ampio spazio alla questione.

Koulibaly, il legale del Napoli è pronto al ricorso rifacendosi al “Caso Muntari”

“… E proprio ieri il legale del club azzurro, Mattia Grassani, ha presentato il ricorso contro la squalifica di due turni comminata a Koulibaly, per il rosso diretto ricevuto dall’arbitro Mazzoleni durante Inter-Napoli: il senegalese aveva applaudito il direttore di gara, dopo che gli aveva mostrato un cartellino giallo nel frastuono dei “buuu” razzisti da parte dei fan nerazzurri. Per cancellare il turno di squalifica e permettere a Kalidou di partecipare alla prima gara del girone di ritorno, Napoli-Lazio, l’avvocato Grassani ha puntato su di un precedente analogo, quello di Muntari che, nel 2017 da calciatore del Pescara, era stato squalificato dal giudice sportivo, dopo che lo stesso ghanese era stato oggetto di cori razzisti da parte dei tifosi del Cagliari. Il centrocampista a seguito delle vibranti proteste nei confronti dell’arbitro Minelli, che non aveva fermato la gara come richiesto dal calciatore, era poi stato espulso. Poi, il secondo grado di giudizio accolse il ricorso e cancellò la squalifica. Il caso Muntari divenne persino oggetto dell’Onu, che aveva definito il suo comportamento “un’ispirazione per tutti noi qui all’ufficio Onu per i diritti umani”, per prendere posizione contro il razzismo negli stadi di calcio”.