Interviste Napoli News

Ancelotti: “Il 4-4-2 ci garantisce copertura, ma l’assenza di Albiol ha pesato. Davide? La mia voce critica..”

Carlo Ancelotti

ANCELOTTI ALBIOL DAVIDE – Il prossimo mercato dovrebbe consegnare tra le mani di Carlo Ancelotti il Napoli che non ha avuto lo scorso anno, causa ‘transizione’ post Maurizio Sarri. “La fionda è pronta a colpire” ha detto il tecnico del Napoli, al termine di una lunga intervista concessa al ‘Corriere dello Sport’, a proposito del suo celebre “Non sono venuto a Napoli per pettinare le bambole”. Ecco inoltre spiegato il motivo del cambio modulo e il passaggio al 4-4-2: “Perché è un sistema che permette di coprire molto meglio il campo, migliora in prevalenza l’aspetto difensivo. A livello offensivo non te lo so dire: a volte abbiamo fatto il 3-1-5-1, altre il 2-3-4-1. Con il 4-3-3 hai poca densità offensiva centralmente, spesso il centravanti si trova in uno contro 2… Fino a dicembre la squadra è andata benissimo, se in Champions non avessimo trovato il Liverpool nel girone saremmo passati tranquillamente. Alla ripresa qualcuno è calato e soltanto nella fase finale ci siamo ritrovati. Il primo anno è stato di transizione”.

In difesa però si balla un po’ troppo..

“Non è mancata la disponibilità dei giocatori al cambiamento. Non trascurare il fatto che sulla difesa ha pesato molto la lunga assenza di Albiol. Il calcio cambia in continuazione, non puoi mai fermarti. Quest’anno abbiamo fatto cose nuove, penso alla costruzione da dietro con tre o con due centrali. Ho uno staff giovane che mi tiene vivo e mantiene aggiornato”.

Il ruolo di Davide

È la voce critica, forse anche per via della confidenza. Lo ascolto, ascolto tutti e traggo le conclusioni