Calciomercato Napoli News

Gazzetta – Napoli quanti talenti, passerella di lusso nel ritiro di Dimaro

Cristiano Giuntoli
Cristiano Giuntoli è in una destinazione top secret, un viaggio di mercato come si addice di questi tempi agli operatori del settore.

NAPOLI MERCATO GIUNTOLI – Cristiano Giuntoli è in una destinazione top secret, un viaggio di mercato come si addice di questi tempi agli operatori del settore.

Il Direttore Sportivo del Napoli è accompagnato dalla sua fedele lista di mercato, la quale dovrà essere scritta con i futuri acquisti che andranno a formare il napoli che verrà. Non sarà facile per Giuntoli individuare i colpo adatti a questa squadra sopratutto visti i tanti calciatori che il club azzurro ha girato in prestito ad altre squadre in giro per l’Italia. Una risorsa, in tal senso, possono essere però quei giovani che sono cresciuti nel vivaio e che aiuteranno Giuntoli nel completare il puzzle.

Napoli, quanti talenti, passerella di lusso a Dimaro

Come riporta l’edizione odierna del quotidiano La Gazzetta dello Sport, di talenti il Napoli ne ha a disposizione a gran quantità e per qualcuno il ritiro di Dimaro sarà una passerella che potrebbe diventare un banco di prova. È il caso di quegli elementi sui quali il club punta per il futuro in modo deciso, gente come Tutino e Palmiero che dopo aver condotto il Cosenza in B ha fatto le fortune dei calabresi anche in cadetteria. Per loro il ritiro potrebbe rappresentare un premio, un’occasione per mettersi ulteriormente in mostra anche se poi sarà meglio andare a giocare per non perdere continuità di impiego. Su Tutino, attaccante esterno di forza e talento, c’è mezza Serie B ma anche il Parma  ha fatto un sondaggio e il Genoa avrebbe fatto un’offerta ufficiale, mentre Palmiero, mediano di qualità, ha il Pescara, e non solo, a fargli la corte e potrebbe pure approdare in A passando da Lecce. Ha fatto bene anche il portiere Nikita Contini alla Robur Siena, come lo scorso anno potrebbe stare in Trentino qualche giorno e poi trovare collocazione, stavolta però tra i cadetti.

Sarà più difficile trovare sistemazione ad altri come il brasiliano Leandrinho non ha fatto faville all’Atletico Mineiro mentre Machach non ha convinto, per via delle troppe bizze, tra Carpi e Crotone. Il talento c’è ma va valorizzato nel modo e nella squadra giusta, Giuntoli la cercherà per lui come per Romano, pupillo di Benitez che ormai si è fatto le ossa nelle ultime due stagioni alla Casertana. Resterà in C, probabilmente, ma a Monza e a titolo definitivo, il terzino Anastasio, già con all’attivo una promozione in A a Parma. Con lui c’era anche Ciciretti, che lascerà Ascoli ma non la B perché ha troppa qualità nel mancino per tornare nell’anonimato. Anonimato dal quale sta uscendo Alfredo Bifulco, sei reti alla Ternana e profilo interessante per il Bari, dove già c’è in prestito il portierino Marfella. Da piazzare pure i vari Zerbin, Prezioso, Otranto, Schiavi, D’Ignazio, Schaeper e il polacco Lasicki. Fortuna che Giuntoli non è solo e potrà contare sul supporto del suo fidato collaboratore Giuseppe Pompilio affinché ogni tassello vada al suo posto.