News

Nicchi: “Solidarietà a Koulibaly e Lukaku per gli insulti razzisti ma gli arbitri non cambieranno atteggiamento”

Marcello Nicchi
Il Presidente dell'Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi ha rilasciato alcune dichiarazioni al Corriere dello Sport, parlando anche di razzismo

Il Presidente dell’Associazione Italiana Arbitri Marcello Nicchi ha rilasciato alcune dichiarazioni al Corriere dello Sport, nelle quali ha sottolineato anche la posizione degli arbitri sulla lotta al razzismo. Nicchi ha parlato anche dei recenti casi di Koulibaly e Lukaku, vittime di atteggiamenti censurabili da parte di frange di tifoserie avversarie.

Nicchi dalla parte di Koulibaly e Lukaku contro il razzismo

Ecco alcune delle sue parole: “In caso di razzismo negli stadi ci sono procedure molto chiare che la FIGC ha stabilito, come la chiusura di settori o curve. Noi arbitri abbiamo grande responsabilità nella gestione della gara ma non si può pensare di scaricare questo problema sui fischietti. Gli arbitri non cambieranno atteggiamento. Questo fenomeno lo si combatte soprattutto non sottovalutandolo, i razzisti vanno immediatamente individuati, bloccati e portati in galera. Voglio esprimere profonda solidarietà ai giocatori come Koulibaly e Lukaku – e come tutti gli altri – che, in questi anni, sono stati vittime di questa vergogna”.