Fiorentina News

Commisso: “Basta cori contro la gente del Sud, vuol dire attaccare anche noi”

Commisso
Intervistato dal Corriere dello Sport, il Presidente della Fiorentina Rocco Commisso ha parlato dei cori di discriminazione contro il Sud

Intervistato dal Corriere dello Sport, il Presidente della Fiorentina Rocco Commisso ha parlato dei cori di discriminazione che spesso si ascoltano negli stadi, condannandoli con fermezza e facendo leva anche sulle sue origini.

Commisso sui cori di discriminazione territoriale

Ecco alcune delle parole pronunciate da Commisso: “Fiorentina-Juventus? Sarà una partita molto dura, sono convinto che vedremo una grande Fiorentina e che ci sarà un clima di festa.

Cori? Non voglio più sentirli, né sull’Heysel né contro Scirea. Si va contro i miei principi. E non voglio più sentire nemmeno quelli contro il Sud. Io sono calabrese, Joe Barone è siciliano, Montella è napoletano, attaccare i meridionali vuol dire attaccare noi. Al leader della Fiesole chiedo di controllare i pochi che lanciano quei cori, perché tali cori e la violenza non fanno parte della Fiorentina”.