Atalanta News

Attenti a quei due, Muriel e Gomez i pericoli del Napoli: le statistiche

Secondo alcuni dati forniti dal sito ufficiale della Lega Serie A sia Muriel che Gomez sono ai vertici della classifica marcatori e classifica tiri realizzati.

ATALANTA MURIEL GOMEZ – Il Napoli mercoledì’ dovrà vedersela contro l’Atalanta, una delle dirette avversarie nella lotta scudetto La dea è posizionata al momento al terzo posto in classifica con 20 punti, seguono gli azzurri al quarto posto con 17 punti. I bergamaschi in campionato sono implacabili, un rullo compressore che asfalta chiunque si trovi sulla sua strada. Nella sua ultima uscita la dea ha battuto l’Udinese per 7-1. Poteva sembrare una partita di tennis ma non lo era. Tra i protagonisti indiscussi della gara Luis Muriel e Alejandro ‘PapuGomez. Saranno loro i principali pericoli del Napoli in assenza di Duvan Zapata, ancora indisponibile.

Gomez ha realizzato due assist, mentre Muriel ha messo a segno una tripletta (2 gol su calcio di rigore). I numeri del colombiano in questo inizio di stagione sono clamorosi. In campionato ha segnato 8 gol in sole tre partite da titolare, sette in totale. Fa un gol ogni 42 minuti: mostruoso. Lo stesso Gasperini ha speso delle parole importanti in favore del colombiano: “Ci devo lavorare ancora tanto con Muriel ma ha margini ancora più impressionanti, può essere un giocatore straordinario. Credo che sia una prima punta, deve stare vicino all’area di rigore. Questo qua è un giocatore top, può fare veramente tantissimi gol, a livello dei migliori in circolazione.

Secondo alcuni dati forniti dal sito ufficiale della Lega Serie A sia Muriel che Gomez sono ai vertici della classifica marcatori e classifica tiri realizzati.

  • Gomez è primatista nella classifica tiri realizzati: 30, di cui 17 verso la porta e 13 fuori lo specchio.
  • Muriel si trova al secondo posto della classifica marcatori della Serie A con 8 reti all’attivo in 7 gare disputate, di cui 3 reti sono state realizzate dagli 11 metri.

Di seguito vi proponiamo le grafiche:

Vincenzo De Rosa

RIPRODUZIONE RISERVATA