News

Come per incanto il Var è tornato a funzionare, giuste le decisioni arbitrali

ROME, ITALY - NOVEMBER 02: Referee Gianluca Rocchi speaks with Lorenzo Insigne of SSC Napoli during the Serie A match between AS Roma and SSC Napoli at Stadio Olimpico on November 2, 2019 in Rome, Italy. (Photo by Paolo Bruno/Getty Images)

Difettoso nelle ultime gare del Napoli, il Var è tornato a funzionare, aiutando Rocchi a prendere le decisioni giuste in favore della Roma.

ROMA-NAPOLI VAR POLEMICHE – Incredibilmente il Var è tornato a funzionare. In occasione di Roma-Napoli, l’addetto al supporto tecnologico, Gianluca Aureliano, ha richiamato l’attenzione dell’arbitro Rocchi di Firenze al 25′ del primo tempo per segnalare un tocco di mano di Callejon. Il direttore di gara, per non rischiare di sbagliare decisione, al contrario dei suoi colleghi nelle gare precedenti (vedi i rigori negati agli azzurri contro Cagliari, Torino e Atalanta), si è portato dinanzi al monitor per rivedere le immagini. Il fallo di Callejon è ingenuo quanto netto. Giusta la scelta di spedire Kolarov dagli undici metri. Per fortuna del Napoli, Meret ha neutralizzato il penalty calciato dal serbo. Non c’è stato bisogno dell’ausilio del Var, invece, in occasione del mani di Mario Rui sul tentativo di pallonetto di Pastore nel secondo tempo. Anche in questo caso, fallo sciagurato e netto. Dal dischetto si è presentato Veretout che ha fissato il punteggio sul momentaneo 2-0. La partita finirà 2-1 con il rosso a Cetin per fallo da ultimo uomo su Llorente.