News

Milik, gli errori pesano più dei gol: ma il Napoli spinge per il rinnovo

Milik ha ritrovato il feeling con il gol, ma sono ancora tante le occasioni che spreca. E i risultati del Napoli ne risentono.

MILIK RINNOVO NAPOLI – Quarto gol nelle ultime tre gare in cui è stato schierato da titolare. Però, a parte la doppietta contro il Verona in occasione dell’ultimo successo del Napoli in campionato nella prima gara dopo la sosta, Milik è stato croce e delizia degli azzurri. Anzi, si può dire addirittura che gli errori sotto porta, sull’economia delle partite, hanno pesato più delle reti realizzate. E’ successo soprattutto mercoledì in occasione di Napoli-Atalanta e si è ripetuto oggi. Contro i bergamaschi, ha colto un palo a porta vuota. Avesse segnato, avrebbe portato gli azzurri sul 2-0 e molto probabilmente al riparo dalle brutte sorprese che poi sono arrivate nel finale. Oggi, invece, ha colto la traversa a pochi passi dalla porta.

Se avesse realizzato l’1-1, la gara sarebbe cambiata. E’ andato in rete per l’1-2. La controprova non c’è, ma non è proprio la stessa cosa. A Ferrara contro la Spal domenica scorsa, andò a bersaglio per il momentaneo 1-0 del Napoli. La partita al Mazza finì 1-1 anche perché Berisha vinse il confronto col polacco con tre parate decisive, ma favorite comunque da Milik, a cui manca ancora qualcosa per diventare un bomber implacabile. Il polacco, però, ha la fiducia della dirigenza, la quale spinge per un rinnovo quinquennale a cifre che superano abbondantemente i 2,5 milioni di euro all’anno. E’ la scelta giusta, anche perché Milik fu pagato 32 milioni di euro nell’estate del 2016. E’ anche giusto, però, che il polacco ripaghi gli investimenti del Napoli con un rendimento che si avvicini di più ai cannonieri di primo livello.