News

Manolas ammette: “Abbiamo tanti grandi giocatori, dobbiamo fare meglio”

NAPLES, ITALY - SEPTEMBER 17: Sadio Mane of Liverpool stretches for the ball with Konstantinos Manolas of Napoli during the UEFA Champions League group E match between SSC Napoli and Liverpool FC at Stadio San Paolo on September 17, 2019 in Naples, Italy. (Photo by Laurence Griffiths/Getty Images)

Il difensore greco del Napoli Kostas Manolas ha dribblato le domande sul ritiro, ma ammesso il rendimento deludente della squadra.

NAPOLI-SALISBURGO MANOLAS CHAMPIONS – Ad accompagnare Carlo Ancelotti nella consueta conferenza stampa alla vigilia di Napoli-Salisburgo c’era Kostas Manolas. Il difensore greco, acquistato in estate dalla Roma per 36 milioni di euro (parzialmente coperti dalla cessione di Diawara ai giallorossi per 21 milioni), ha subito dribblato la domanda sul ritiro. “Non commento le decisioni della società, sono qui per giocare”. E infatti, tutti pensavano che con il suo arrivo la difesa del Napoli potesse essere a prova di bomba. E invece, il rendimento registrato finora dalla retroguardia, è il peggiore degli ultimi anni. “Prima di tutto è meglio ribadire il concetto che si difende e si attacca in undici – ha detto Manolas – e poi vorrei ricordare che io e Koulibaly insieme abbiamo disputato soltanto sei partite. All’inizio c’era difficoltà, perché Kalidou era appena tornato dalla Coppa d’Africa. In seguito, le cose sono migliorare. Infatti, contro entrambi al centro della difesa, il Napoli ha preso gol solo a Roma (2)”. A proposito, a Roma che cosa è successo? “Siamo entrati male in campo sia nel primo tempo sia nella ripresa. Peccato, perché con le occasioni create prima del raddoppio dei giallorossi, avremmo meritato qualcosa in più. Dopo il secondo gol dei giallorossi, però, il match è praticamente finito. Inviterei tutti a evitare drammi. E’ anche vero, però, che siamo il Napoli. Ovvero, una squadra ricca di grandi giocatori. Dobbiamo fare meglio”.