Interviste News

Salisburgo, il tecnico Marsch in conferenza: ‘Il Napoli è una squadra super ma noi abbiamo bisogno di punti’

Jesse Marsche tecnico dei Red Bull Salzburg, squadra austriaca prossima avversaria del Napoli in Champions League, ha tenuto una conferenza stampa presso lo stadio San Paolo di Napoli.

MARSCH ULMER SALISBURGO – Jesse Marsche tecnico dei Red Bull Salzburg, squadra austriaca prossima avversaria del Napoli in Champions League, ha tenuto una conferenza stampa presso lo stadio San Paolo di Napoli alla vigilia della gara di domani sera.

Gli attaccanti del Napoli sono tutti pericolosi, chi temete?
“Milik non ha giocato all’andata, potrebbe cambiare i piani un suo impiego. Mertens, Callejon e Insigne sono calciatori importanti, bisogna studiare la gara calcolando ogni possibile movimento e capire come fermarli. Il Napoli non ha solo un buon attacco ma anche una buona difesa, Koulibaly, Manolas, Luperto e Di Lorenzo. Stimolante giocare contro di loro, non ci focalizziamo sul singolo ma sull’intera squadra”.

Szoboszlai?
“E’ parte fondamentale della squadra, abbiamo sentito la sua assenza all’andata. Non parlerò di formazione ma siamo contenti che domani ci saranno per dare una mano. Abbiamo dei grandi talenti e degli attaccanti esplosivi. Dovremo concentrarci su noi stessi più che pensare ai risultati delle altre. Il Napoli ha dei giocatori molto forti, faremo del nostro meglio per affrontare questa situazione”.

3 punti necessari?
“Si lo sono, però non è il nostro focus. Dobbiamo avere la testa libera e non dobbiamo pensare al risultato o al passaggio del turno. Così facendo perdiamo il focus. Il nostro obiettivo è giocare bene in campo. Abbiamo bisogno di punti. Due fattori importanti sono la passione e la sicurezza in noi stessi, ci stiamo lavorando molto. Sono molto importanti per una squadra come la nostra”.

Come ci si sente ad affrontare il Napoli?
“E’ una squadra super ma anche noi abbiamo una squadra molto molto forte. Quello che rende una squadra buona è il gruppo che si crea tramite l’esperienza. Il mix tra giocatori esperti e giovani crea un grande spirito di squadra”.

 

Vincenzo De Rosa