News

C’è l’allievo Thiago Motta tra Ancelotti e il suo futuro a Napoli

Domani Ancelotti dovrà stendere Thiago Motta per vincere e mettere al riparo la sua avventura sulla panchina del Napoli.

ANCELOTTI THIAGO MOTTA NAPOLI-GENOA – E’ inutile lasciare spazio a giri di parole. La posizione di Carlo Ancelotti è in bilico. Dopo quello che è successo nelle ultime settimane, con una crisi peggiorata dall’ammutinamento della squadra, contraria al proseguimento del ritiro, una mancata vittoria domani contro il Genoa potrebbe costare caro al tecnico. D’altra parte, dopo il match col Genoa, ci sarà la sosta, ovvero il momento propizio per pensare a un cambio di allenatore. Il destino, però, è ancora nelle mani di Ancelotti. Infatti, nel caso il Napoli vincesse contro il Genoa, magari tornando in zona Champions distanze soltanto 3 punti, qualche nube potrebbe andare via. E soprattutto, il tecnico potrebbe tornare a lavorare con serenità. Per riuscirci, Ancelotti dovrà stendere Thiago Motta, suo allievo al Psg nella stagione 2011-2012. Fu il trainer di Reggiolo a chiedere con forza l’ingaggio dell’ex centrocampista brasiliano naturalizzato italiano, dall’Inter. Thiago Motta lasciò i nerazzurri, club che preferì alle avances del Napoli nel 2010, e visse a Parigi la parte finale della sua carriera. In più di un’occasione, l’attuale tecnico del Genoa ha avuto parole di elogio per Ancelotti. Ma domani l’allenatore non potrà perdersi in ringraziamenti. Deve vincere e mettere al riparo l’avventura a Napoli.