Napoli

FOCUS – Maksimovic-Koulibaly, chi è il migliore partner di Manolas?

Koulidou Koulibaly fatica ancora a ritrovare la migliore condizione fisica e mentale che lo aiuti a formare quel famoso ‘muro difensivo’ con Manolas di cui si parlava in estate. Ancora non al massimo contro il Cagliari, Rino Gattuso ha preferito schierare Nikola Maksimovic accanto al greco. Una coppia non inedita in questa stagione che ha regalato ottimi risultati. E da qui che rileva un dato sorprendente: la coppia più funzionale ed affidabile è quella formata da Manolas e Maksimovic.

Qual è la coppia difensiva più affidabile del Napoli?

Secondo i dati raccolti dalla nostra redazione GonfiaLaRete.com, c’è una statica che rompe ogni previsione di quest’estate sul miglior partner dell’ex Roma. E’ necessario fare una premessa: il senegalese ha giocato in coppia con il difensore di Nasso 21 partite, mentre il serbo ne ha registrate solo 12.

La coppia Manolas-Koulibaly ha subito in media 1.4 goal a partita a fronte di una media di 0.8 reti registrati da Maksimovic accanto al numero 44. Il dato ancora più interessante riguarda la vulnerabilità del Napoli a seconda della presenza di uno dei due difensori. In assenza di Kalidou la difesa azzurra ha incassato 9 goal, mentre senza l’ex Torino la porta partenopea è stata violata 28 volte.

L’involuzione di Koulibaly

Le previsioni di inizio anno sul Napoli sono sono cadute in frantumi, ma se si va a senzionare gli imprevisti della correte stagione Koulibaly ne è capolista. Il franco-senegalese è stato tra i più affidabili dall’era Sarri, raccogliendo anche le lusighe dei maggiori top club europei. E’ arrivati all’ombra del Vesuvio dal Genk nel 2014 grazie a un’intuizione di Benitez, che si era innamorato del talento. Le sue qualità sono sbocciate dopo, quando l’attuale tecnico della Juventus ha innalzato più di 10 volte il suo valore iniziale.

L’uomo dei sogni: così è stato battezzato, perché con quella rete del 22 aprile 2018 ha sfiorato il sogno azzurro. Un anno e mezzo dopo è stato proprio Koulibaly a cancellare un’incredibile rimonta in quello stesso stadio. Da quel momento l’azzurro non ha reso quanto ha dimostrato, fino all’ultimo infortunio rimediato contro il Parma che l’ha tenuto ai box sino alla scorsa settimana.

Maksimovic, è arrivato il suo momento

A netto degli infortuni, è stato Maksimovic a sostituire il compagno di squadra registrando dati più che positivi. Era da tempo che il serbo aspettava un’occasione per dimostrare il suo talento. Il classe ’91 è arrivato dal Torino nell’estate 2016, acquistato in prestito per sei milioni con obbligo di riscatto. Tra l’irremovibile Albiol e il talento di Koulibaly, Nikola non ha avuto molto spazio e si trasferisce per sei mesi a Mosca.

Torna in Italia nel 2018 quando in panchina non c’è più un’integralista come Sarri, ma Ancelotti che lo vede bene anche nella difesa a tre. Dopo aver raccolto la fiducia di re Carlo, Maksimovic conquista anche Gattuso, il quale gli sta regalando continuità accanto a Manolas.

Manolas, il faro della difesa del Napoli

Il difensore greco, arrivato tra applausi e importanti dichiarazioni, non si è ambientato presto a Napoli. Tra lui e Koulibaly e la nuova coppia Chiellini-De Ligt alla Juve si aveva l’impressione di avere due delle più grandi difese europee in Serie A. Se nella prima parte della stagione il calciatore non aveva espresso il 100% delle sue potenzialità, ora è lui il faro della difesa del Napoli. E’ emersa la sua personalità, grinta e carattere. Tra i migliori contro il Cagliari ha ricevuto anche un abbraccio di stima da Rino Gattuso, che pare abbia ben chiaro chi sia il leader del reparto difensivo partenopeo.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com