Napoli News

Coronavirus – Napoli, rinvio allenamenti: De Laurentiis evita diatribe con le parti in causa

EMPOLI, ITALY - SEPTEMBER 13: President Aurelio De Laurentis of SSC Napoli looks on prior to the Serie A match between Empoli FC - SSC Napoli at Stadio Carlo Castellani on September 13, 2015 in Empoli, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

In questi ultimi giorni, l’OMS ha dichiarato che la pandemia di Coronavirus sta accelerando. La situazione non è in netto miglioramento e per questo motivo, per questo motivo il sistema calcio è costretto a prorogare la data per riprendere l’attività agonistica . Le squadre di Serie A, con non poche polemiche, hanno rinviato nuovamente la data d’inizio degli allenamenti. Il presidente del Napoli De Laurentiis, dopo un’iniziale contestazione, ha optato anche lui per il rinvio a data da destinarsi.

Napoli, rinvio allenamenti: ADL evita diatribe con le parti in causa

De Laurentiis ha preso la decisione in seguito ad un’attenta analisi della situazione. Il presidente del Napoli ha voluto evitare qualsiasi disputa con le parti in causa. La Gazzetta dello Sport, nella sua edizione odierna, prova a ricostruire la situazione.

“Tra l’altro nelle intenzioni di Aurelio De Laurentiis e della società non c’era la volontà di creare un precedente in un ipotetico braccio di ferro l’assocalciatori, tecnici e medici. Il club in realtà avrebbe scaglionato la ripresa in piccoli gruppi di 3-4 persone che si sarebbero allenati a orari diversi e senza partitelle o esercitazioni fisiche ravvicinate.

La volontà era quella di sottoporre i propri atleti più che ad allenamenti nel senso più completo del termine, a dei test fisici che ne consentissero la valutazione delle condizioni generali per poi poter tarare come riprendere la preparazione quando l’emergenza sarà terminata”.

DALLA SPAGNA – AZZURRI CONTRARI ALLA RIPRESA DEGLI ALLENAMENTI, HANNO PARLATO CON GATTUSO

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com