Interviste Milan News

Milan, Shevchenko: “Finale di Manchester il ricordo più bello! Ancelotti? Gestiva benissimo il rapporto con i calciatori”

SHEVCHENKO INTERVISTA – Andriy Shevchenko, uno degli eroi del grande Milan dei primi anni 2000 targato Berlusconi, intervistato da DAZN, ha parlato della sua esperienza in rossonero e dei suoi ricordi più belli. Non manca una dedica speciale per l’ex allenatore del Napoli Ancelotti, mister con cui ha vinto la Champions nel 2003. Quella vittoria, a detta sua, è il ricordo più bello che conserva di quella sua esperienza italiana.

Milan, Shevchenko: “Finale di Manchester il ricordo più bello! Ancelotti? Gestiva benissimo il rapporto con i calciatori”

“Quando passai in rossonero ero felice. E’ stato un momento speciale. Fu Ibrahim Ba a dirmi se volevo il numero 7. Due giorni dopo ricordo che mi chiamò un amico per dirmi che 7 in ebraico si dice ‘Sheva’. Disse che mi avrebbe portato fortuna. 

Il ricordo più bello? La finale di Manchester con la Juventus. Era la prima finale per me: è stata la partita più importante della mia vita. Non dimenticherò mai quei 12-15 secondi in cui da metà campo andai verso il pallone per l’ultimo rigore. In quel momento ripensi a tutta la tua vita. Da quando da bambino avevi un sogno, fino al momento in cui capisci che quel sogno si realizza. Guardai l’arbitro, il pallone e Buffon.Berlusconi? E’ stato un grande presidente, una persona che ha reso incredibili 25 anni della storia del Milan. Non so se succederà ancora di portare il club a un tale livello.

Ancelotti? Averlo come allenatore è stata una fortuna per noi, sapeva gestire benissimo il rapporto con i calciatori. Creava un rapporto sulla fiducia e la condivisione. Non parlava molto, ma il giusto. Ma quando parlava tu lo ascoltavi e lo capivi”.

CASTEL VOLTURNO, IL REPORT: “ESERCITAZIONI TATTICHE PER REPARTI”

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com