Interviste Napoli OF News SOCIAL

Napoli, De Laurentiis: “A Castel di Sangro probabilmente dal 20 agosto. Ho scoperto strutture che ignoravo. E faccio una promessa ai giornalisti…”

napoli de laurentiis
EMPOLI, ITALY - SEPTEMBER 13: President Aurelio De Laurentis of SSC Napoli looks on prior to the Serie A match between Empoli FC - SSC Napoli at Stadio Carlo Castellani on September 13, 2015 in Empoli, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Il presidente azzurro alla conferenza stampa per la presentazione del prossimo ritiro estivo: “Il Covid-19 ci ha limitati nelle scelte, ma ho scoperto strutture che ignoravo. Castel di Sangro una nuova famiglia”. E poi, riferendosi alla stampa: “Voglio un incontro in cui parliamo solo di calcio ad una condizione che domani ci siano due pagine sul ritiro e non una cagatina come al solito sui giornali”.

Napoli, De Laurentiis: “A Castel di Sangro probabilmente dal 20 agosto. Ho scoperto strutture che ignoravo. E faccio una promessa ai giornalisti…”

A Napoli, l’Hotel Britannique è il teatro di presentazione del prossimo ritiro estivo della compagine azzurra che si terrà in Abruzzo, segnatamente a Castel di Sangro. La Val di Sole rivedrà i partenopei la prossima stagione, causa restrizioni dovute allo stato d’emergenza da Covid-19. La preparazione estiva è stata fissata orientativamente dal 28/29 agosto al 9 settembre, dando avvio a una nuova partnership siglata fino al 2025. A parlare di questa nuova collaborazione, il presidente De Laurentiis, oltre al governatore abruzzese, Marco Marsilio: “La mia antipatia è una capacità di sintesi che a molti non piace – dice ADL -. D’altronde a Napoli ci sono ancora i Borboni. Sono molto incasinato fino a giovedì, ma sono aperto a fare un incontro con voi per parlare di mercato. Ora però dobbiamo valorizzare questo evento, in Abruzzo, a Castel Di Sangro. Arriveranno un milione di napoletani, siamo distanti appena un’ora e si muoverà tanta gente. Il Coronavirus ci ha chiaramente limitato nelle scelte, ma Castel di Sangro ha delle strutture che io davvero ignoravo. C’è un campo di calcio spettacolare, sono rimasto impressionato. Nemmeno al San Paolo abbiamo certe attrezzature. Dopo la gara contro il Barcellona – ha proseguito il patron azzurro – nel caso in cui dovessimo essere eliminati, daremo dodici giorni di riposo alla squadra, quindi il ritiro inizierebbe il 20. Nel caso in cui si dovesse passare il turno invece inizierebbe più tardi. C’era indicazione della Lega, abbastanza folle aggiungerei, di ricominciare il 12 di settembre, ma se uno deve far riposare i calciatori e poi farli allenare per la nuova stagione, come si fa? Per me il campionato dovrebbe ripartire a fine settembre, o magari il 4 ottobre. Tornando al nuovo progetto, ho trovato subito una grande intesa con gli organizzatori in Abruzzo, al punto che ho fatto subito un accordo di sei anni. Così andremo ancora a Dimaro, ma saremo anche a Castel Di Sangro. Sono molto contento e felice di aver trovato un’altra famiglia, una realtà da sostenere attraverso l’azione promo-pubblicitaria. Da cosa nasce cosa, se riusciamo ad incrementare con altre attività”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com