Fiorentina News

Fiorentina, Diakhate denunciato per aggressione: il calciatore si difende

L’ex Primavera della Fiorentina, che ora milita in prestito nella squadra belga del Lokeren, si difende tramite il suo legale. Indaga la mobile di Firenze.

Fiorentina, Diakhate denunciato per aggressione: il calciatore si difende

L’ex primavera viola Abdul Diakhate ha sferrato il cazzotto che lo scorso 24 luglio ha frantumato la mandibola di una ragazza, all’interno della Summer Suite, locale notturno dell’ex Ippodromo Le Mulina. Dopo la pubblicazione del video della giovane su FirenzeToday, sono usciti allo scoperto gli avvocati. Ed è iniziata la battaglia legale, mentre la squadra mobile di Firenze prosegue gli accertamenti sulla vicenda.

Nel video incriminato, Samantha (la donna in questione ad aver subito l’aggressione da Diakhate) spiega che il calciatore – con cui si conosce da anni, come spiega il suo avvocato – l’ha “chiamata per parlare, sono andata lì e lui mi ha tirato un cazzotto”. La ventenne accusa poi gli addetti alla vigilanza di aver “scortato” il calciatore alla macchina mentre “nessuno mi ha aiutato”, chi lavora nel locale “ha fatto finta di niente”. Le ha “prestato soccorso” solo la sua amica: “Non esiste – spiega in lacrime la ragazza – che un uomo possa rompere le ossa a una donna e invece che essere soccorsa lei viene scortato lui alla macchina perché è un famoso calciatore”. Intanto la “diciannovenne fidanzata del calciatore Abdou Diakhate, nel settembre 2019 è stata aggredita e picchiata dalla ventenne” che ha girato il video che è stato diffuso dai media, sostenendo di essere stata picchiata dal calciatore: per quella aggressione dell’anno scorso “è stata denunciata e verrà giudicata il 1 ottobre 2020 dal Tribunale Penale di Firenze”: Lo riferisce all”Ansa l’avvocato del calciatore, Massimiliano Manzo. “Venerdì 24 luglio, il calciatore si trovava in un locale in compagnia della fidanzata Clara. La coppia veniva avvicinata con fare minaccioso. Nonostante fosse stata invitata dal calciatore ad allontanarsi, tentava di aggredire la coppia e colpiva alla testa il calciatore, il quale, frastornato, si difendeva istintivamente colpendo il viso della donna. La quale non si fermava e continuava ad inveire minacciosa. Si tratta quindi di un evidente caso di legittima difesa, nel quale Abdou Diakhate ha agito per difendere se stesso e la sua fidanzata”. La vicenda adesso è in mano alla polizia e alla procura, dove è attesa nelle prossime settimane una lunga fila di testimoni.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com