Interviste Napoli Napoli OF News

Krol: “Napoli mi è rimasta nel cuore. Senesi? Non lo conosco bene ma non so se può giocare subito in Italia”

Ruud Krol
A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Ruud Krol, ex difensore del Napoli

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Ruud Krol, ex difensore del Napoli.

Krol: “Napoli mi è rimasta nel cuore. Senesi? Non lo conosco bene ma non so se può giocare subito in Italia”

“Vittoria dell’Italia contro l’Olanda? L’Italia ha dominato nei primi 45′, poi un po’ meglio noi negli ultimi 20′ ma l’Italia ha meritato la vittoria.

Il mio arrivo a Napoli 40 anni fa? Li avevo già sentiti a marzo, poi furono aperte le frontiere per gli stranieri. Ho capito anche Messi che voleva cambiare aria dopo tanti anni, volevo anche io. Quindi ho deciso di cambiare, ho vissuto forse i migliori 4 anni della mia vita calcistica. Il mio primo e unico gol con il Brescia? Fu una partita particolare, non avevamo niente da perdere. Napoli mi è rimasta nel cuore.

Se ho sentito o visto Juliano dopo il Napoli? Anni fa l’ho visto quando sono stato a Napoli per la festa dei miei 70 anni. Lozano? Merita una seconda chance, per un attaccante è difficile integrarsi subito nel calcio italiano. Non fece la preparazione con il Napoli e si fece male. In questo momento il tempo non è stato a suo favore.

Senesi? Non lo conosco molto bene, l’ho visto solo in una gara. Gioca nel Feyenoord che ora è la terza squadra d’Olanda. Non so dire se può giocare a Napoli, il calcio olandese non è come quello italiano.

ESCLUSIVA – WITSEL, IL PADRE-AGENTE: “NO CONTATTI CON IL NAPOLI MA SE TORNASSE ALLA CARICA…”

A cosa può ambire il Napoli? Con Sarri si è fatto bene, con Ancelotti meno, Gattuso sta facendo un buon lavoro. Bisogna capire come ci si muoverà sul mercato. Napoli per me è sembra una bella squadra.

Milik? Lui è un giocatore di valore, anche quest’anno ha segnato tanto, è stato anche un po’ sfortunato con gli infortuni alle ginocchia.

Insigne? Forse era un po’ stanco, ho visto un grande movimento della Nazionale italiana in generale, l’Olanda ha cambiato sistema di gioco e a me non piace.

Mohamed Ihattaren? Mi piace, ora deve però trovare il ritmo del gioco. Olanda Under 21? La squadra è molto diversa dalla Nazionale maggiore, molto dipende dalla mentalità dei giocatori.”.

ESCLUSIVA – AURIEMMA: “NAPOLI DI NUOVO FORTE SU SZOBOSZLAI”

ESCLUSIVA – PETAGNA, IL PADRE: “RESTA A NAPOLI? CREDO ABBIA AVUTO RASSICURAZIONI, FASTIDIOSO LEGGERE IL CONTRARIO”

Claudio Agave

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com