Interviste News

Morto al Cardarelli, i familiari: “L’ospedale ci aveva mentito, con il video scoperta la verità”

Covid-19

FAMILIARI MORTO CARDARELLI – “Il video ci ha ferito come un colpo al cuore ma senza quelle immagini, non avremmo saputo la verità”. Queste le parole dei familiari dell’uomo trovato morto sul pavimento del bagno all’ospedale Cardarelli. La figlia e il genero dell’84enne Giuseppe Cantalupo raccontano a Il Mattino la delusione e il dolore per quanto accaduto.

Morto al Cardarelli, i familiari: “L’ospedale ci aveva mentito”

“Durante la telefonata, la dottoressa era stata molto gentile, rassicurandoci che avrebbe salutato Giuseppe da parte nostra – spiegano i coniugi – ma poche ore dopo, alle 15 ci hanno comunicato la morte”. Poi è arrivata una seconda telefonata: “Ci ha telefonato un sanitario, spiegandoci che mio padre era morto nel suo lettino e che, purtroppo, questo virus può comportare improvvisi aggravamenti”.

I familiari dell’uomo rivelano che l’ospedale ha fornito una versione diversa da quella dimostrata dal video: “L’ospedale, non ci ha comunicato che mio padre era morto nel bagno, a terra e solo, ma hanno precisato che era deceduto nel suo letto, quello che ferisce di più non è solo la perdita di un caro ma il trattamento disumano riservato ai familiari”.

 “Alcune ore dopo, la polizia ci ha chiesto se avevamo visto un filmato dove c’erano le immagini di Giuseppe morto nel bagno ed è stato allora che abbiamo recuperato il video e scoperto la verità”.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com