Interviste News Roma

Roma, Zaniolo: “Mi sto riprendendo, è stata dura. Futuro? Qui sto bene. La data del rientro…”

zaniolo
<> during the UEFA Nations League group stage match between Netherlands and Italy at Johan Cruijff Arena on September 7, 2020 in Amsterdam, Netherlands.

Intervistato in esclusiva dalla rosea, il talento giallorosso svela tutto sul suo momento e sul rientro dall’infortunio. Ma c’è anche spazio per il futuro, la Roma, l’Inter e tanto altro nelle sue parole rilasciate a Walter Veltroni. “Il primo infortunio inaspettato… ero sconvolto, al secondo ho visto il buio e pianto per una settimana. A Roma sto alla grande. E Fonseca mi ha completato”.

Roma, Zaniolo: “Mi sto riprendendo, è stata dura. Futuro? Qui sto bene. La data del rientro…”

“Il primo infortunio è stato totalmente inaspettato – ammette Nicolò alla Gazzetta -. Quando è successo ero sconvolto, appena appoggiato il piede a terra ho capito di essere rotto: è stata una mazzata perché stavo bene, mi sentivo in grandissima forma. Poi ho capito che nel calcio gli infortuni vanno messi in preventivo. Il secondo infortunio? Quello è stato peggio, la seconda rottura del crociato è stata terribile. Mi sentivo bene e rieccoci, in Nazionale, stesso dolore. Non nascondo che sono rimasto a piangere nel letto per una settimana, senza parlare e mangiando poco. Ho cambiato chirurgo per non ripiombare in un incubo già passato. L’Inter? Ha bisogno sempre di giocatori pronti. Io in quel momento forse non lo ero, intanto dico grazie all’Inter perché mi ha ceduto a un bel club come la Roma. Giocare qui è fantastico, in questo club, con questi tifosi e in questa città. Gli errori sono sempre stati i miei ritardi alle convocazioni per l’allenamento. Non errori gravi, ma non si devono fare. Ho fatto una cavolata e lo riconosco, giustamente Di Biagio si era arrabbiato ed è successo anche con Mancini. Ora so come comportarmi, riconosco gli errori ma sono migliorato” Sul ritorno e il futuro. “Quando rientro da questo infortunio? Più o meno tornerò ad aprile. Diciamo al massimo. In tempo per gli Europei, chiaro. Ci sarò ed è un mio obiettivo da sempre. Ma non ho intenzione di fare di fretta. Gli Europei erano e restano un mio traguardo, ci sarò. Non ho fretta e rientrerò quando le due gambe avranno la stessa forza, senza fretta. Non devo farmi prendere dall’ansia di giocare due o tre partite in più. Futuro? A Roma sto benissimo, in una grande squadra e in un club importante. Sto davvero bene e non penso a cambiare club, non ci sarebbe motivo di cambiare aria”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com