Inter News

Inter, gli introiti di Suning nel mirino della Covisoc. La replica del gruppo cinese: “Possiamo pagare fino a giugno”

Secondo quanto riporta La Repubblica, il club meneghino è nel mirino della commissione di vigilanza che ha il compito di sorvegliare la solidità finanziaria dei club di calcio professionistici. Ai dirigenti dell’Inter sarebbe arrivata una richiesta di chiarimenti in merito soprattutto alla vicenda dello slittamento dei pagamenti di alcune mensilità arretrate e alla liquidità attualmente disponibile dopo le misure restrittive imposte dal governo di Pechino. Suning ha replicato subito, con un documento in cinese tradotto in inglese, nel quale si certifica la capacità di onorare gli impegni finanziari fino alla fine della stagione.

Inter, gli introiti di Suning nel mirino della Covisoc. La replica del gruppo cinese: “Possiamo pagare fino a giugno”

Il club nerazzurro assicura: è in grado di onorare gli impegni finanziari fino a giugno. È quello che sostiene il gruppo Suning in un documento, scritto in cinese e tradotto in inglese, inviato proprio alla commissione di vigilanza, presieduta da Paolo Boccardelli. La Covisoc negli ultimi giorni aveva inviato questionari ai club che attraversano un momento societario delicato. Il censimento ha coinvolto anche la Roma, che di recente ha cambiato proprietà, altre società di Serie A, numerose di B e C. L’Inter è stata fra le prime a rispondere, illustrando la sua situazione economica: dal rinvio del pagamento degli stipendi (su cui la Covisoc chiedeva spiegazioni) alla situazione generale della liquidità. Suning dovrà versare circa duecento milioni entro giugno. Ecco perché ha necessità di trovare subito un accordo con BC Partners o qualcun altro.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com