Napoli Napoli OF News

Gattuso: “Ci voleva la vittoria, le critiche ci stanno ma non gli attacchi personali! Mai avuto dubbi sul gruppo”

Gattuso

GATTUSO VITTORIA – Rino Gattuso ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di Sky Sport dopo la vittoria contro la Juventus allo stadio Maradona.

“Un Napoli in grandissima difficoltà, abbiamo sofferto tanto. Sicuramente la Juve meritava di più, ma abbiamo avuto un grandissimo spirito di squadra e voglia di non prendere gol. Ci voleva questa vittoria, ma siamo corti abbiamo tante partite e bisogna recuperare in questi giorni.

Io analizzo solo che quest’anno ho avuto tanti giocatori fuori, per dove stiamo lo dobbiamo solo allo spirito della squadra. Abbiamo peccato di prestazioni altalenanti e di mentalità. L’abbraccio in campo? Non ho mai avuto dubbi in questo gruppo, altrimenti sarei andato via. Ho sempre avuto la sensazione di una squadra che mi ascolta, poi alla fine si vedrà.

Ospina? Quando arrivano gli infortuni arrivano tutti in fila, ma non dobbiamo piangerci addosso. Se perdiamo qualche centrale o un terzino non abbiamo i cambi”.

Gattuso poi risponde ai complimenti di Costacurta: “A Bergamo abbiamo preso due gol incredibili, sul tiro di Zapata qualcuno poteva uscire. Oggi abbiamo lavorato molto bene, però Rrahmani ha avuto poco spazio, complimenti a Maksimovic che è a 0, potrebbe mettersi d’accordo con un’altra squadra. Lavorano tutti con grande responsabilità.

A chi arriva il messaggio? Sono state dette tante cose. L’allenatore deve essere giudicato, ma a me non piace quando mi si attacca a livello personale. Se mi dicono che sono scarso e che non posso allenare, sti c*zzi. Sopporto tutto, ma non a livello personale. La società? Io sono un dipendente, mi devono giudicare per quello che faccio. Ho massimo rispetto per chi mi paga, ma per il calcio me lo vedo io, faccio le mie scelte e spero di raggiungere i migliori risultati possibili.

Perso con le piccole? Io vorrei giocare il campionato con tutta la squadra a disposizione, poi si gioca ogni tre giorni. So che non siamo gli unici, ma questo è un campionato anomalo, ti svegli la mattina e non sai chi hai a disposizione. C’è poco tempo per  recuperare, per come abbiamo iniziato la stagione e con questa rosa avremmo potuto dire la nostra”.

Poi racconta un aneddoto divertente sul suo nuovo look: “La barba? Non volevo andare dal Barbiere perché parla troppo, ho chiesto un rasoio a Valerio Fiori che secondo me lo aveva dal 2003 e mi ha lasciato un buco sulla parte destra. Ti assomiglio così, Billy (Costacurta, ndr)”.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com

LEGGI ANCHE

Pirlo accusa: “Perso per un episodio dubbio, a parti inverse ci sarebbero state polemiche”

Insigne: “Abbiamo lottato tutti insieme fino alla fine! Gol? Ero sereno, ho la fiducia dei compagni e del mister”