Interviste Napoli Napoli OF News

Bagni: “Lozano ha tenuto in piedi il Napoli finora. Ora serve un aiuto dal cielo: basta sfortune!” [ESCLUSIVA]

Salvatore Bagni
A Radio Marte nel corso della trasmissione "Si gonfia la rete" di Raffaele Auriemma è intervenuto Salvatore Bagni, ex dirigente

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Salvatore Bagni, ex dirigente.

Bagni: “Lozano ha tenuto in piedi il Napoli finora. Ora serve un aiuto dal cielo: basta sfortune!” [ESCLUSIVA]

“Llorente? Il Napoli poteva tenerselo, così avrei fatto io un’operazione con l’Udinese, un centravanti che poi è rimasto dov’è ma che poi piazzerò perché è in scadenza. Nel Napoli si è fermato il giocatore determinante non solo per il gol ma per le partenze, per l’aiuto che dava alla difesa. Lozano ha speso tanto anche in scatti e rapidità. E’ successo e non gli doveva succedere ma magari anche Insigne e Petagna sono stanchi. Io sinceramente guarderei più alla partita contro l’Atalanta, con il Granada sono sicuro di passare.

Lozano è stato il giocatore che ha tenuto in piedi l’attacco del Napoli. Non solo per i gol ma anche per gli uno vs uno, il messicano è stato il giocatore in più del Napoli in questo momento. Chiediamo un aiuto dal cielo. Direi che per quanto riguarda le sfortune ci basta così quest’anno, sono state pesanti e in diversi periodi. Speriamo che le forze bastino per il quarto posto, altrimenti magari gli allenatori saranno diversi alla fine. Se arriva il quarto posto la società punterà un allenatore esperto, al contrario si cercherà un emergente.

Granada? Ho visto la gara contro l’Atletico Madrid, meritavano di perdere ma è una squadra che si difende e usa le fasce. Quando attacca è un 3-4-3 e quando si difende è un 5-4-1. Non ha grandi individualità ma può metterti in difficoltà con l’intensità. Non c’è spauracchio e hanno delle assenze ma ci possono mettere in difficoltà”.

Claudio Agave

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com