Interviste News

Avv. Grassani: “Superlega? Non c’è reato, ma l’ipotesi esclusione può essere concreta”

Mattia Grassani

ULTIMISSIME SUPERLEGA – Dopo l’annuncio della nascita della Superlega le ipotesi di provvedimento contro i club ribelli sono molteplici. La Uefa insieme alla Fifa e le varie Federazioni mediano azioni legali ed esclusioni da tutte le competizioni, secondo quanto si legge dal loro comunicato. Anche per i tesserati di queste società si prevedono forti ripercussioni. La situazione dal punto di vista legale è stata spiegata da Mattia Grassani a La Gazzetta dello Sport.

Avv. Grassani: “Superlega? Non c’è reato, ma l’ipotesi esclusione può essere concreta”

“Se la costituzione della Superlega si profila come reato? Certamente no” ha risposto l’avvocato Grassani. “Ma è vero che i club sono appartenenti ad associazioni di diritto privato e si sono impegnati a rispettarne le relative regole, sottoscrivendo atti di affiliazione e relativi regolamenti”. Poi aggiunge: “L’ipotesi dell’esclusione dei club ‘scissionisti’ dalle competizioni organizzate da Fifa, Uefa e Figc, così come dei calciatori dalle manifestazioni riservate alle rappresentative nazionali, mi sembra comprensibile e fondata”.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com

LEGGI ANCHE

Clamoroso! Napoli contatto nella notte per entrare in Superlega

ADL silenzioso in Lega, c’è una strategia precisa dietro la sua posizione