News Udinese

Udinese, la Dacia Arena come hub vaccinale. L’iniziativa per combattere il Covid-19

UDINE, ITALY - MAY 15: Gianpaolo Pozzo (C) President of Udinese with Giovanni Pasquale (R) and Maurizio Domizi (L) after the Serie A match between Udinese Calcio and Carpi FC at Stadio Friuli on May 15, 2016 in Udine, Italy. (Photo by Dino Panato/Getty Images)

Il Covid-19 impone solidarietà e spazi adatti per incrementare il ritmo della campagna vaccinale, unica vera arma definitiva per sconfiggere il Coronavirus. Una bella iniziativa proviene dall’Udinese Calcio. Lo stadio della squadra friulana, la Dacia Arena, sarà utilizzato come hub vaccinale. Nello specifico, il settore della Curva Nord della Dacia Arena sarà messa a disposizione per le somministrazioni di vaccini, destinati al personale delle aziende di cui Confindustria Udine si è fatta promotrice.

Udinese, la Dacia Arena come hub vaccinale. L’iniziativa per combattere il Covid-19

Il commento dell’iniziativa da parte di Franco Collavino, Direttore Generale dell’Udinese Calcio: ” Siamo contenti di fare la nostra parte, in prima linea in questa battaglia, e siamo felici di dare il nostro contributo all’organizzazione della campagna vaccinale aziendale a cui anche Udinese Calcio ha aderito e per essere portatrice di un messaggio positivo: la salute è un bene primario ed è importante che questo messaggio risuoni forte”.

Prosegue Collavino in conferenza stampa:

“Dobbiamo sempre ricordarlo, la Dacia Arena è stata pensata come una struttura multifunzionale, non soltanto per il calcio e il matchday ma come una struttura operativa sette giorni su sette, multifunzionale e a servizio per il territorio. Oggi, grazie alla collaborazione con Confindustria e Croce Rossa Italiana, abbiamo la possibilità di mettere a disposizione la Dacia Arena per il servizio alla cittadinanza e questo per noi è un motivo di grande orgoglio.
Saremo i primi a mettere a disposizione gli spazi anche interni della Dacia Arena per la campagna vaccinale. Abbiamo pensato di mettere a disposizione la Curva Nord con gli ampi parcheggi esterni e l’area interna che permettono flessibilità nell’organizzazione di tutte le attività. C’è anche un piccolo sogno nel cassetto: organizzare queste attività anche all’esterno, sugli spalti. A mio avviso sarebbe un gesto bellissimo e significativo nell’ottiva della riapertura degli stadi, che tutti ci auguriamo possa avvenire quanto prima”.

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com