Interviste News Torino

Torino, Nicola: “Torniamo noi stessi, siamo stati frenati dalla troppa voglia”

Davide Nicola

L’allenatore dei granata ha presentato in conferenza stampa la partita di domani sera contro la Lazio di Simone Inzaghi, recupero della venticinquesima giornata di A. Ai suoi ragazzi basta un punto per condannare alla B il Benevento.

Torino, Nicola: “Torniamo noi stessi, siamo stati frenati dalla troppa voglia”

“I punti di forza della Lazio? A me interessa soprattutto quali sono i nostri punti di forza, che li abbiamo dimostrato più volte – dichiara Davide Nicola alla vigilia della delicatissima sfida dell’Olimpico prevista domani alle 20:30 -. Parlando della Lazio, sono un gruppo consolidato che gioca insieme da anni. Verticalizzano con immediatezza, sono una squadra che si conosce. A noi domani interessa soprattutto esprimere noi stessi. Noi prepariamo le partite sempre con il medesimo approccio, con l’intenzione di esprimere noi stessi. Noi vogliamo solo questo, a prescindere dai risultati che vanno bene o meno. Il confronto coi tifosi ieri? C’è stata una analisi, noi analizziamo sempre la nostra parte emotiva e anche quella tecnico-tattica. E’ importante capire se sei nel giusto flow, il giusto range, quello che ti fa esprimere le tue potenzialità. Questo è mancato per la voglia eccessiva. Il confronto dei tifosi? Importante, abbiamo sentito un certo tipo di messaggio, questo ci ha fatto capire che dobbiamo ritrovare solo il giusto livello di energia e non andare fuori giri. Se ho fatto un richiamo alla calma? Non è una questione di calma, ma di energia. Nelle ultime due partite non abbiamo dosato il giusto livello di energia, quello che ti porta ad esprimerti come gioco e come individualità. Abbiamo voluto tutto e subito. Noi però abbiamo fatto tanti punti, una cosa che ci deve dare consapevolezza. Noi dobbiamo avere il giusto livello di attivazione, esprimendo noi stessi attraverso una serena consapevolezza. Il pareggio di ieri del Benevento cambia le carte in tavola? Per noi assolutamente no, facciamo le stesse considerazioni sapendo che dobbiamo conquistare dei punti. Per noi non cambia nulla. Noi abbiamo dimostrato, nelle ultime due partite, che un eccessivo livello di energia ti può mettere nella condizione di essere più contratti. Quindi noi dobbiamo lavorare su noi stessi. Sono straconvinto che i nostri ragazzi dimostreranno di essere quello che sono sempre stati. Non è una questione di paura, ma di eccessiva energia. Una condizione in cui vuoi talmente tanto una cosa che anziché essere più fluido sei più contratto. Per quanto riguarda i riscaldamenti, questi ormai sono standardizzati. Facciamo sempre lo stesso tipo di riscaldamento. Il tema non è questo ma il fatto di esprimere noi stessi. Questo è quello in cui bisogna credere”, ha concluso Nicola.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com