Atalanta Calciomercato Interviste News

Atalanta, Percassi: “Gasp può restare a vita, ora colpi alla Romero. E non cedo i big”

Il presidente orobico mette a tacere le voci di un possibile ridimensionamento della sua Atalanta, e lo fa a L’Eco di Bergamo. I temi caldi sono naturalmente la stagione appena conclusa e quella che verrà, la gestione dei big e la permanenza di Gian Piero Gasperini sulla panchina.

Atalanta, Percassi: “Gasp può restare a vita, ora colpi alla Romero. E non cedo i big”

Antonio Percassi vuole tenere a vita il suo “fabbricante di sogni” Gasperini, alla guida dell’Atalanta dal 2016: una strada sempre più in discesa per la banda del Gasp, che non fa più clamore per i suoi risultati e le vittorie convincenti sul campo, ma è una vera e propria realtà tra le big del nostro campionato. Il patron fa subito un chiarimento su quella che è stata la cessione più dolorosa dello scorso gennaio, quella del Papu, uomo simbolo e capitano della Dea: “Su Gomez ha avuto ragione il mister… Parlo di calcio. Ha avuto ragione il mister quando replicava alla nostra preoccupazione per la sua partenza dicendoci: Ma ora diventeremo più forti. Lui non aveva il minimo dubbio. Partirà Ilicic? In questo momento è un valore aggiunto dell’Atalanta. Con Gasperini invece abbiamo altri tre anni di contratto, qui può restare tutta la vita. Ad oltranza. Non so perché me lo fate ripetere sempre…Restare competitivi? Questo non è in discussione. Proveremo a migliorare la squadra. Ho chiesto un paio di inserimenti, come l’estate scorsa con Romero e Pessina. Se si creano condizioni irrinunciabili un sacrificio si può fare. Non incassare e spendere non è equilibrato. Ma se qualcuno parte lo sostituiremo in modo adeguato, a prescindere dagli inserimenti. E poi il mister non vuole 30 giocatori, proveremo a migliorare i titolarissimi. Calcisticamente prenderei subito un difensore. Gollini per me è un buon portiere e un bravo ragazzo. Poi dipende dal mercato. Ma questo vale per tutti. Siamo da tre anni il miglior attacco della Serie A. E io vorrei ricominciare domani per scoprire il futuro di Miranchuk. Per me restano tutti: Muriel, Zapata, Malinovskyi. Incedibili. Il nostro scudetto è l’equilibrio, conti in ordine e risultato sportivo”.

LEGGI ANCHE – Atalanta, Percassi conferma Gasperini: “Resta. Anzi, magari rinnoviamo”

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com