News

Alvaro Morata, il CT Luis Enrique: “Insultare qualcuno e augurargli la morte è un qualcosa che va messo nelle mani della polizia”

Quello di Alvaro Morata è diventato un vero e proprio caso. Le minacce al suo indirizzo non sono dimenticate ed è sotto i riflettori quello che è accaduto al calciatore bianconero. Sull’increscioso episodio è intervenuto il CT spagnolo Luis Enrique. Le sue parole sono dure. Ecco quanto riportato dall’ANSA.

Alvaro Morata, il CT Luis Enrique: “Insultare qualcuno e augurargli la morte è un qualcosa che va messo nelle mani della polizia”

Sul caso Alvaro Morata, circa le offese subite dal calciatore e dalla sua famiglia, risponde il CT della Spagna Luis Enrique. Di seguito, le sue parole, riportate dall’ANSA: “Insultare qualcuno e augurargli la morte è un qualcosa che va messo nelle mani della polizia e deve essere perseguito in modo deciso”.

Dura, dunque, la posizione dell’allenatore, alle prese con la prossima gara della sua Nazionale ad Euro 2020, Croazia-Spagna. La sfida, valevole per gli ottavi di finale, si disputerà nella giornata di domani, alle ore 18. Conclude Luis Enrique: “Comunque ora siamo a Copenaghen per cercare di dare una gioia ai nostri tifosi”.

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com