Napoli Napoli OF News

De Laurentiis: “Sempre avuto stima per Spalletti, sa gestire situazione spinose! Gattuso? Anche vincendo il campionato non sarebbe rimasto”

Spalletti

ULTIME NAPOLI – Durante la sua lunga conferenza stampa, Aurelio De Laurentiis ha trovato spazio anche per parlare del nuovo allenatore del Napoli, Luciano Spalletti, e del vecchio allenatore, Gennaro Gattuso. Il patron azzurro ha spiegato cosa lo ha convinto a scegliere l’ex tecnico dell’Inter e le motivazioni che hanno portato alla fine del rapporto con Gattuso.

LEGGI ANCHE: Rinnovo Insigne, tutto rinviato a dopo l’Europeo: ecco la linea tracciata da De Laurentiis

De Laurentiis: “Grande stima per Spalletti, lo chiamai a gennaio per chiedere sue disponibilità”

“Ho sempre avuto grande stima per Spalletti, già da quando era in Russia ma mi disse che non poteva spostarsi. Così virammo su Benitez o Sarri, non ricordo”. Esordisce così De Laurentiis parlando del suo nuovo allenatore. I motivi che hanno poi spinto il patron azzurro a puntare sul tecnico di Certalo sono diversi, ma spicca la capacità di riuscire a gestire situazioni spinose: “Difficile giocare contro lui. Ha gestito situazioni difficili a Roma e all’Inter ma lì la società non fu chiara, ma lui è stato comunque bravo”.

Su Gattuso: “Venuto per tamponare l’uscita di Ancelotti”

L’arrivo di Spalletti è stato favorito anche dal mancato rinnovo di Gennaro Gattuso, ex tecnico del Napoli che è stato vicinissimo all’esonero durante lo scorso campionato. “Un paio di volte non era presente effettivamente in panchina, ad un certo punto mi sono dovuto preoccupare. Chiamai Spalletti per chiedergli la sua disponibilità, disse sì e lo avrei chiamato qualora fosse stato necessario ma non lo è stato”. Comunque sia, l’avventura di Gattuso al Napoli era comunque già segnata: “L’ho chiamato per tamponare l’uscita di Ancelotti, anche se lui avesse vinto il campionato, la sua mission si sarebbe conclusa”.

Infine De Laurentiis racconta un curioso aneddoto relativo al Rafa Benitez: “Lo sento sempre, tra noi c’è sintonia”. Ancora oggi in molti esaltano il mercato che riuscì a fare il tecnico spagnolo ai tempi del Napoli, ma non fu un’impresa facile: “Quando era il nostro mister, durante il mercato mi presentò una lista di giocatori e io gli dissi che era troppo cara. Così me ne portò un’altra, mi vergognai e gli dissi che nemmeno quella era possibile ottenere. Lui invece di mandami a quel paese me ne presentò una terza e lì c’erano i calciatori che abbiamo preso e alcuni sono ancora con noi”.

LEGGI ANCHE: De Laurentiis: “Napoli-Verona? Ho provato a suonare la carica nell’intervallo! Non dimentico l’episodio contro il Cagliari”

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com