Altre squadre News

Dall’Inghilterra, vaccinare staff e giocatori prima di ottobre. Lo scenario

Vaccini

La FA, l’organo massimo del calcio britannico, ha deciso. In Premier League, in attesa di novità sulla presenza degli spettatori sugli spalti con green pass o meno, è stato deciso che giocatori e staff devono aver ricevuto la doppia dose di vaccino. La FA ha stabilito che tutte le formazioni devono adempiere all’obbligo vaccinale entro il prossimo 1 ottobre. Per il momento solo due club hanno concluso l’iter completo.

Dall’Inghilterra, vaccinare staff e giocatori prima di ottobre. Lo scenario

In terra britannica, non c’è una vera disputa sull’obbligatorietà o meno dei vaccini (mentre in Italia cominciano a spuntare i giocatori no-vax e si portano appresso cluster come a La Spezia, ndr). La scelta è e resta ancora personale, ma non c’è alcuna intenzione di farsi fermare da nuove restrizioni. E quindi è partita la cosa della Premier League per vaccinare tutti i giocatori entro il prossimo ottobre.

Il quotidiano Daily Mail scrive che giocatori e staff della Premier dovranno avere  la vaccinazione obbligatoria, come parte di un piano del governo, che salvi lo sport in caso di lockdown invernali. Il governo ha annunciato all’inizio di questa settimana che dal 1 ottobre anche ai tifosi verrà richiesto un pass Covid, un attestato di avvenuta vaccinazione, per assistere alle partite. Come sottolinea il DM, queste linee guida si applicheranno anche ai giocatori e al personale. I test due volte a settimana e le bolle non bastano più. Per i top club è una corsa contro il tempo, le loro stelle sono ancora in vacanza dopo gli Europei. E non tutti i giocatori sono entusiasti di farsi vaccinare. Finora solo due dei 20 club della Premier League sono riusciti finora a vaccinare tutto il loro staff.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com