Fiorentina Interviste

Fiorentina, Saponara: “Conosco il mister, può portare grandi soddisfazioni”

Riccardo Saponara
Photo Paola Garbuio La Presse

SAPONARA FIORENTINA – Riccardo Saponara si racconta ai canali social della Fiorentina. Il calciatore ha parlato anche dell’arrivo di Italiano sulla panchina della Viola:

“Preferisco le giocate semplici, di rabone non ne ho mai fatte in vita mia. In ritiro c’è tanto entusiasmo e tanta condivisione delle idee del mister che vuole riportare in alto la Fiorentina. Ci vorrà del tempo ma conosco il mister e so che ci può portare grandi soddisfazioni.

La prima volta con il pallone?
A 8 anni. Io giocavo a basket, poi un amico mi chiese di accompagnarlo ad una partita di calcio e lì è cominciato tutto.

Da chi è stato aiutato in carriera?
Penso al nostro Davide, una figura a cui oggi aspiro. Guardano me come io guardavo lui, cerco di dare una mano ai giovani come lui ha fatto con me.

Con quale compagno va più d’accordo?
Mi trovo davvero bene in questo gruppo. Quest’anno sono in camera con Sottil e facciamo una coppia comica: lui è il ragazzo pazzerello, io quello serio. Lo prendo sempre in giro e gli do anche qualche scappellotto.

Contento di tornare alla Fiorentina?
È sempre stata la mia seconda casa, è una città meravigliosa di cui mi sono innamorato. Per me tornare qui non è un passaggio ma vivere momenti belli.

Il suo sogno da bambino? Fare il benzinaio. Poi iniziando a studiare ragioneria avrei voluto magari lavorare in banca. Col calcio ho seguito questo sogno.

Quali sono i suoi obiettivi personali?
Ora è solo quello di trovare la condizione migliore e aiutare la squadra a capire cosa vuole il mister. Cercherò di dare una mano alla causa.

Qual è stato il suo gol più bello?
Non ne ho fatti tanti ma ne ho fatti diversi pregevoli. Penso al tacco contro la Lazio, il gol in pallonetto dell’anno scorso o quello contro la Roma… Non saprei sceglierne uno.

Cosa le piace del calcio?
Ha tirato fuori in me degli interessi che non pensavo di avere, come quello di viaggiare. Ho sempre vissuto a Forlì, poi negli ultimi anni ho girato l’Europa e l’Italia. Prossima meta? Il Giappone.

Cosa pensa del Fantalcio?
Lo odio, quindi mi chiudo a riccio quando se ne parla”.

Giovanni Maria Varriale

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com