Interviste Roma

Roma, Mourinho: “Cercheremo sempre di vincere. Scudetto riaperto? Chiedete a Inzaghi. Su Ronaldo…”

Josè Mourinho

MOURINHO ROMA SALERNITANA – Prima trasferta per i giallorossi. Dopo aver strappato il pass per la fase a gironi della Conference League, la Roma si riaffaccia al campionato per affrontare la Salernitana nella seconda giornata di Serie A. Intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della gara, Josè Mourinho, allenatore della Roma, ha parlato della trasferta contro gli uomini di Castori, del mercato e dell’addio di Cristiano Ronaldo:

“Giocano in un modo diverso. Il loro allenatore ha tanta esperienza, tanta conoscenza del calcio e può perfettamente cercare un altro modo di giocare. Se giocano ancora a cinque sarà la prima volta che giocheremo contro una squadra a cinque. Perché sia il Trabzonspor che la Fiorentina giocavano a quattro. C’è un modo diverso di giocare.

Non mi interessa che sia una neopromossa come la Salernitana o il campione in carica come l’Inter, cercheremo sempre di andare a vincere in tutte le partite e per questo dal punto di vista offensivo dobbiamo cercare delle soluzioni. Loro sono bravi, difendono bene e mettono tanti calciatori dietro, sanno come fare. Non si sa se giocheranno a 3 o 4 a centrocampo.

Addio Ronaldo? L’unica cosa che dico è che se la Juve è felice, Ronaldo è felice e lo è anche il Manchester United è l’affare perfetto. Non c’è bisogno di parlare di Cristiano, uno che da 20 anni vince, segna e fa storia non ha bisogno di commenti. Scudetto riaperto dopo la partenza di CR7? Chiedetelo a Simone Inzaghi.

Mercato? Non è facile commentare questa situazione. Ci sono giocatori di profili diversi, che hanno persone intorno a loro di profilo diverso. Se devo parlare di Pedro, chiaramente, voleva giocare e per questa ragione si deve rispettare anche se ha scelto un club rivale di questa città.

Bisogna rispettare la professionalità, il modo di essere e di stare. ‘Voglio giocare e dobbiamo trovare una soluzione’, questo è il profilo perfetto per tutti i club che devono prendere delle decisioni. Quando un club decide quale è la rosa e chi i cedibili. Qualcuno vuole davvero giocare, altri preferiscono altre cose e allora la questione diventa più complicata. Ognuno è libero di fare quello che pensa di dover fare e allo stesso modo noi come società e io come allenatore sono libero di prendere le mie decisioni”.

Giovanni Maria Varriale

Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com