Fiorentina News Udinese

Fiorentina, la trasferta di Udine non può che non ricordare Astori. Dalla patch al ritratto negli spogliatoi. Il ricordo di Davide più vivo che mai

Astori

Davide per sempre. Il capitano della Viola, scomparso proprio in un hotel di Udine nel 2018, verrà ricordato in campo (e fuori) domani alle 15 dagli atleti con una patch dedicata.

Fiorentina, la trasferta di Udine non può che non ricordare Astori. Dalla patch al ritratto negli spogliatoi. Il ricordo di Davide più vivo che mai

All’hotel Là di Moret, la struttura dove il 4 marzo 2018 si spense Davide Astori, in una delle giornate più tragiche della storia recente del calcio, nostrano e non solo, la stanza d’albergo dove perse la vita Davide, non esiste più. La struttura ha deciso di chiuderla per sempre: adesso è stata adibita a magazzino e nessuno vi potrà più alloggiare.

Per il club gigliato, la trasferta di Udine, dal tre anni a questa parte, non potrà più essere come le altre. Il ricordo della morte di Astori resterà indelebile nella memoria di tutti i tifosi della Fiorentina (e non solo).

E la squadra continua ad omaggiarlo in silenzio e quotidianamente, come scrive il quotidiano La Nazione: “Nelle maglie, come annunciato già dal finire della passata, è stata inserita una patch interna in ricordo del difensore che aveva eletto Firenze come tappa definitiva della propria carriera. Non è mai stata mostrata, è il patto segreto tra la Fiorentina ed il suoi giocatori con Davide, una sorta di tatuaggio ideale appoggiato sulla pelle di chiunque indossi questa maglia, mentre all’interno dello spogliatoio del Franchi è stato ricavato uno spazio dedicato alla memoria del capitano scomparso prematuramente. C’è un ritratto di Astori, gelosamente custodito dal gruppo e che come tale si è scelto di non mostrare all’esterno. Lo avevano ripetuto più volte pure il presidente Rocco Commisso e il direttore generale Joe Barone che Davide sarebbe stato per sempre nell’anima di questa squadra e nessuno è venuto meno a questo patto d’amore silenzioso.”

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com