Altre squadre Interviste News

Fair Play Finanziario, la proposta di Rummenigge: “Fuori dalla Champions chi viola le regole”

“Se un club viola le regole (del FPF, ndr), non deve poter agire in una zona grigia, ma deve sapere esattamente cosa aspettarsi, compresa l’espulsione dalla Champions League”, ha sottolineato l’ex campione tedesco durante un’intervista rilasciata a Welt am Sonntag.

Fair Play Finanziario, la proposta di Rummenigge: “Fuori dalla Champions chi viola le regole”

Non è nuovo a dichiarazioni di questo tipo, l’ex presidente del Bayern Monaco, che si esprime su questa linea: “Abbiamo bisogno di un Fair Play Finanziario 3.0 che sia applicato in modo rigoroso e coerente e che includa un elenco specifico di sanzioni”, ha proseguito nella sua intervista. Negli ultimi mesi sono state messe sul tavolo numerose idee, tra cui quella di una luxury tax in pieno stile NBA. In sostanza, che le squadre che vogliono spendere oltre il limite imposto dai propri ricavi pagheranno una sanzione pecuniaria volontaria.

Ma lì Karl-Heinz Rummenigge si chiede: “Sto davvero punendo club come il Manchester City o il Paris Saint-Germain, dove il denaro è una questione piuttosto relativa?”. L’ex massimo dirigente tedesco ammette che il compito è complesso e ricorda che già nel 2011 UEFA ed ECA stavano cercando aiuto nella Commissione europea (CE) per stabilire un meccanismo che si applicasse allo stesso modo in tutti i Paesi. E il suo riferimento diretto ai due club (City e PSG) potrebbe essere correlato all’ultimo discorso del presidente dell’UEFA Ceferin all’ECA, in cui ha insinuato di poter consentire una spesa superiore ai ricavi a quei club i cui eccessi possono essere coperti dagli azionisti.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com