News

L’Uefa risponde all’accusa di Courtois: “Non tratteniamo i ricavi”

UEFA

UEFA RISPONDE COURTOIS – “Questa partita per il terzo e il quarto posto è una partita organizzata per soldi e dobbiamo essere onesti. L’abbiamo giocata perché per la UEFA sono soldi extra”. Questa era l’accusa lanciata da Thibaut Courtois, portiere del Belgio, dopo la partita di Nations League contro l’Italia. Non è la prima volta che in queste settimane si è scagliato contro Nyon, che oggi ha deciso di replicare alle dichiarazioni del giocatore.

LEGGI ANCHE: Courtois attacca la Uefa dopo Italia-Belgio: “Partita organizzata solo per soldi, non siamo robot”

L’Uefa risponde all’accusa di Courtois: “Non tratteniamo i ricavi”

“La Nations League non ha aumentato il numero complessivo delle partite giocate dalle nazionali – risponde la Uefa a Courtois tramite la BBC – e si gioca nelle date del calendario internazionale. La sua introduzione è stata di supporto alle nazionali con partite significative, equilibrate ed entusiasmanti a tutti i livelli, visto che tutte le squadre hanno degli obiettivi da raggiungere in questa competizione”. Inoltre ha tenuto a sottolineare che i ricavi della competizione non vengono trattenuti dalla Uefa ma ridistribuiti fra le Federazioni, oltre che finanziare l’organizzazione e la promozione del calcio in Europa.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com