News

Salernitana-Empoli 2-4: esordio amaro per Colantuono, non basta la reazione nella ripresa

Stefano Colantuono
Stefano Colantuono durante una gara

ULTIME SERIE A – Esordio amaro per Colantuono sulla panchina della Salernitana. Arriva un’altra sconfitta per i campani, una di quelle che fa male perché arrivata in casa contra una diretta concorrente per la salvezza come l’Empoli. Il risultato finale di 2-4 è figlio di un primo tempo da incubo in cui l’Empoli ha dilagato e, di fatto, chiuso il match segnando 4 gol. La reazione d’orgoglio nella ripresa non basta alla formazione campana.

Salernitana-Empoli 2-4: esordio amaro per Colantuono, non basta la reazione nella ripresa

I primi 13 minuti dell’avventura di Colanutuono sulla panchina della Salernitana sono un autentico incubo. La squadra di casa subisce infatti 3 gol nel primo quarto d’ora e si ritrova subito a dover scalare una montagna. La situazione non migliora nel corso della prima frazione, anzi peggiora. Al 45′ i toscani segnano anche il quarto gol su rigore: scavino di Pinamonti che fa arrabbiare Belec, probabilmente frustrato anche dal risultato che stava maturando. La reazione nella ripresa, anche grazie ad uno straordinario Ribery, non basta. La Salernitana accorcia le distanze prima con Ranieri, servito proprio dall’ex Bayern e Fiorentina, e poi grazie all’autogol di Ismajli. La rimonta però è un’impresa impossibile anche perché l’Empoli si chiude e non si fa sorprendere nuovamente. Non un buon inizio, dunque, per Colantuono che dovrà lavorare molto per cercare di rialzarsi e provare a lasciare l’ultimo posto in classifica.

LEGGI ANCHE: Genoa, la posizione di Ballardini scricchiola. Piace Gattuso, ma l’ex Napoli continua a declinare l’offerta

Antonio Del Prete

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com