Napoli Napoli OF News

CdS – Una chiacchierata tra Insigne e Osimhen: il nigeriano avrebbe voluto battere il secondo rigore. Futuro Mertens, possibilità concreta in Mls

Osimhen Mertens

L’edizione odierna de Il Corriere dello Sport, alla vigilia di Salernitana-Napoli, dedica spazio agli azzurri di Luciano Spalletti. Grandi progetti ma è soprattutto la questione rigori che anima le schiere partenopee. Il secondo rigore, concesso al Napoli contro il Bologna, avrebbe voluto tirarlo Victor Osimhen. Dal dischetto è andato Insigne. Intanto, occhi puntati anche su Mertens e sul suo futuro.

LEGGI ANCHE: Tanti auguri Diego! Il compleanno di Maradona è quello di Napoli. La storia di un amore incondizionato

CdS – Una chiacchierata tra Insigne e Osimhen: il nigeriano avrebbe voluto battere il secondo rigore. Futuro Mertens, possibilità concreta in Mls

Un doveroso e tranquillo chiarimento tra Victor Osimhen e Lorenzo Insigne. Il capitano si è sbloccato dal dischetto, centrando una doppietta, contro il Bologna. Il nigeriano avrebbe voluto realizzare il secondo penalty, al Diego Armando Maradona. Ieri, al centro sportivo di Castel Volturno, durante gli allenamenti, c’è stata una chiacchierata tra i due azzurri, in tema rigori. Serenità tra di loro, perché “questo non è mica il momento delle tensioni e delle questioni personali. Tutt’altro”.

Occhio anche a Dries Mertens, verso il recupero della sua forma e della sua condizione. Secondo quanto riportato dal quotidiano sportivo, il futuro del belga potrebbe essere in Mls, un corteggiatissimo svincolato in America, dunque! L’operazione viene definita concreta e possibile. E’ ancora necessario del tempo per capire e per prendere una decisione. I suoi occhi sono puntati sullo Scudetto, a maggio. “Dries ci spera, ci crede e farà di tutto per aiutare la squadra a scrivere l’impresa”.

LEGGI ANCHE: I tempi di recupero di Ounas, Malcuit e Manolas. Difesa Napoli, Spalletti e l’armonia della linea difensiva

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com