Napoli Napoli OF News

Caso Dazn, il Codacons annuncia un esposto all’Agcom e all’Antitrust

dazn

CASO DAZN CODACONS – L’indiscrezione di questa mattina de Il Sole 24 Ore sulla decisione di Dazn di porre fine all’abbonamento condiviso ha attirato l’attenzione del Codacons. L’associazione che difende i diritti dei consumatori ha emanato un comunicato nel quale informa che presenterà un esposto all’Agcom e all’Antitrust affinché venga accertata la correttezza dell’operato della piattaforma streaming nei confronti degli abbonati.

LEGGI ANCHE: Svolta Dazn, stop alla doppia utenza da dicembre: abbonati furiosi

Il Codacons denuncia Dazn

Da quanto è emerso in mattinata, Dazn avrebbe intenzione di bloccare la doppia utenza da dicembre. L’abbonamento potrà essere ancora condiviso ma non sarà più possibile guardare la stessa partita da due dispositivi diversi. Questo ha scatenato la reazione furiosa dei tifosi, ma anche l’intervento del Codacons che ha risposto subito con una nota ufficiale. “Se sarà confermata questa decisione si potrebbe profilare un danno per quegli utenti che hanno attivato abbonamenti in base a condizioni su cui ora l’emittente fa marcia indietro. Se da un lato è comprensibile l’esigenza di combattere la pirateria, dall’altro è innegabile che modificare le norme dopo che gli utenti hanno accettato determinate proposte dalla società potrebbe configurare una violazione delle norme civilistiche e del Codice del Consumo”, si legge nel comunicato. Per tale motivo il Codacons ha annunciato che presenterà un esposto all’Agcom e all’Antitrust “affinché venga aperta una istruttoria sul caso e, se confermata tale decisione, accertino la correttezza dell’operato della società sanzionando qualsiasi violazione”. A riportarlo è Calcio e Finanza.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com