Lazio Napoli OF News

Addio Galeazzi, si spegne la voce delle grandi imprese sportive. Aveva 75 anni

Un gigante, in tutti i sensi. Ci ha lasciati stamattina, sgomenti, addetti ai lavori e non, la notizia della sua scomparsa. Giampiero Galeazzi, cronista sportivo e conduttore storico di alcuni programmi cult in Rai, ha lasciato questa terra dopo una lunga malattia, combattuta con la dignità dei grandi. Gilberto Evangelisti, storico giornalista sportivo, alla sua “prima” in Rai lo squadrò appena ventiquattrenne dalla testa ai piedi e chiese al radiocronista Renato Venturini: “Ma chi è ‘sto bisteccone (il soprannome che ha accompagnato Galeazzi per il resto della carriera, ndr)?” Il resto è storia.

Addio Galeazzi, si spegne la voce delle grandi imprese sportive. Aveva 75 anni

Se ne va un maestro di giornalismo sportivo, che è entrato (giustamente) nel cuore di tutti gli appassionati con le sue indimenticabili telecronache. Dal calcio, al tennis, al canottaggio, con la sua voce ha raccontato le imprese dei fratelli Abbagnale, il secondo scudetto del Napoli di Diego Maradona direttamente dagli spogliatoi del (fu) San Paolo, nonché i trionfi della coppia Rossi-Bonomi ed è stato per diverse stagioni il conduttore della trasmissione cult sul mondo del calcio 90° Minuto. Giampiero Galeazzi, 75 anni lo scorso 18 maggio, era tornato in televisione negli ultimi anni, in una veste diversa, raccontandosi a Domenica In dall’amica di sempre Mara Venier, dopo un periodo di lontananza dalla TV. Qualche tempo fa fu lo stesso cronista ed ex canottiere a chiarire la sua situazione fisica: “Sui social – raccontò – mi hanno già fatto il funerale ma io sono ancora vivo. Non ho il Morbo di Parkinson, ho problemi di diabete. La salute va su e giù, come sulle montagne russe. Ho sbalzi di pressione, gonfiore alle gambe. Quando mi emoziono, mi tremano le mani, ma non sono messo così male. A 72 anni ho anche perso un po’ di chili”, spiegò, con la sua proverbiale ironia, Galeazzi. La redazione di SGLR si unisce al dolore della famiglia Galeazzi per la prematura scomparsa, in particolar modo ai figli, Susanna, conduttrice del TG5, e Gianluca, giornalista nella redazione del TG LA7.

Andrea Fiorentino

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com