Napoli Napoli OF News

Inter-Napoli, Spalletti a Dazn: “Bisogna andare a viso aperto. Ci vogliono scelte coraggiose. Osimhen? Spero sia solo un trauma contusivo”

Spalletti

Parole pacate per Luciano Spalletti al termine della gara al Meazza, contro l’Inter. 3-2 per la formazione di Simone Inzaghi. Poco coraggio per il tecnico di Certaldo da parte della sua squadra. Grande intensità nel big match. Di seguito, le parole dell’allenatore del Napoli.

Inter-Napoli, Spalletti a Dazn: “Bisogna andare a viso aperto. Ci vogliono scelte coraggiose. Osimhen? Spero sia solo un trauma contusivo”

“Lautaro è un calciatore fortissimo, quando è arrivato all’inizio ma non sempre riusciva a fare tutto quello che doveva. Oggi sta dimostrando molto”. Così, ha iniziato Spalletti, ai microfoni di Dazn, mostrando la giusta stima per l’argentino. Nel finale sfortunati, un po’ di rammarico per aver creato così tanto a partire dal gol di Mertens? “Noi nel secondo tempo abbiamo fatto molto meglio da un punto di vista della qualità di gioco, qualche palla improvvisa…questo nel secondo tempo. Nel primo tempo abbiamo fatto poco, siamo stati spesso a cercare. Poi qualche volta siamo arrivati tardi nel tentativo di fare la squadra corta. Secondo me, quella disputata è una partita di livello”.

Nel primo tempo, tanto dialogo con Osimhen, novità sulle sue condizioni?: “Lui è generoso e si lascia trascinare da qualsiasi cosa gli passi accanto. Deve fare delle scelte. Ora ha l’occhio gonfio, è al San Raffaele. Quando ha preso la botta non vedeva nemmeno tanto bene. Gli è uscito l’ematoma, penso si tratti di un trauma contusivo, spero sia solo questo”. Ancora, Ferrara rivolge la parola a Spalletti: “Difficoltà sugli esterni? Il timore espresso nella giornata di ieri in conferenza stampa. Alcune volte Osimhen ha risposto bene, con loro diventa difficile giocare con un atteggiamento tattico differente. Spesso bisogna andare alla line adifensiva corta con il terzino sul loro quinto. Quando poi le distanze si allungano, chiaramente ciò diventa più difficile, in modo che possa arrivarci il mediano, abbassando la trequarti sulla linea di centrocampo”. I

nfine, il Napoli: squadra con il maggior possesso palla, giocatori abbattuti? “Bisogna andare a viso aperto e oggi un po’ l’abbiamo giocata così. poco coraggio nel primo tempo, avremmo potuto fare come nel secondo tempo. Se poi si gioca con timore, con paura, senza scelte coraggiose, contro queste squadre, la partita non la porti a casa. Ormai non possiamo più nasconderci, giochiamo per qualsiasi tipo di obiettivo, di gara, a viso aperto”. Infine: “Io sono arrabbiato se noi non facciamo le cose che dobbiamo fare. Il primo tempo ero arrabbiato per la mancanza di coraggio che serve contro l’Inter, il Milan, per giocare alla ricerca di obiettivi importanti”.

LEGGI ANCHE: Inter-Napoli: Zielinski apre le danze, Mertens illude ma i nerazzurri calano il tris

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com