Napoli OF News Sampdoria

Caso Ferrero, spuntano nuove intercettazioni dopo l’arresto. E l’avvocato: “Dà fastidio a qualcuno”

“In questo momento è in carcere a Milano, e questo mi lascia molto perplesso visto che ci saranno due giorni di festa e sarà difficile parlare con lui a telefono. Fisicamente so che non è in buone condizioni di salute, ma, malgrado ciò, è stato condotto in carcere. Ha la pressione alta ed epistassi. Al momento non ha neanche i vestiti, speriamo che facciano entrare in carcere almeno un cambio di indumenti. Non discuto il provvedimento, ma il modo in cui si è svolta la vicenda. Evidentemente Ferrero dà fastidio a qualcuno”. Così il legale dell’ex presidente della Sampdoria, Giuseppe Tenga, ai microfoni di Radio Punto Nuovo.

Caso Ferrero, spuntano nuove intercettazioni dopo l’arresto. E l’avvocato: “Dà fastidio a qualcuno”

“Il club non c’entra niente, ma dovrà per forza dimettersi visto che dal carcere non potrà occuparsi di una società sportiva. So che ieri stava trattando con Stankovic per affidargli la panchina della Samp. Per questo motivo si trovava a Milano. Entro i prossimi cinque giorni ci sarà l’interrogatorio, poi ci sarà il nostro ricorso al Tribunale di Catanzaro”. Intanto spuntano una serie di intercettazioni telefoniche, dove l’ex patron della Sampdoria avrebbe cercato di appropriarsi del capitale della sua squadra di calcio per coprire gli ingenti debiti accumulati in altre società da lui dirette e fallite. Secondo quanto riportano Il Secolo XIX e Calcio e finanza, esistono anche delle intercettazioni telefoniche che chiariscono la situazione venutasi a creare e le ragioni per cui Ferrero si è ritrovato in questa posizione. Sono intercettazioni di conversazioni tra lo stesso Massimo Ferrero e i suoi collaboratori, tra cui il commercialista Gianluca Vidal e Andrea Diamanti, il braccio destro del Viperetta, ma anche dialoghi della figlia Vanessa, che parla del padre con il compagno Filippo Boggiani.

Il momento del contesto è quello in cui Ferrero si ritrova a dover versare 250 mila euro per completare le transazioni civili per il fallimento delle società Blue Cinematografica, Maestrale, Emmelle e Blu Line: siamo al 18 novembre 2020 e l’accordo c’è, ma mancano i soldi. Ecco quanto registrato dalla voce di Vidal in una telefonata con Diamanti: “Adesso ho capito perché sta cercando di prendere i soldi dalla Sampdoria! […] Massimo ha duecento milioni di euro di debiti”. Nonostante ciò, Vidal riferisce l’intenzione di Ferrero di acquistare un appartamento: “Quando mi ha parlato di questo progetto gli ho detto: Massimo mi fai quasi ridere… Sei pieno di debiti… Non sai come ne uscirai e pensi a comprare?“.
E Diamanti replica: “È stata fatta talmente tanta merda dentro queste società che è veramente preoccupante come sono state gestite. Perché Massimo Ferrero è un eccezionale commerciale, ma anche il peggior nemico di sé stesso. Lui dice di non essere avido, ma in realtà vuole sempre di più… Il tema è che se gli dici che stai chiudendo la vendita di una società a ottanta, lui ne vuole cento. Se gli dici cento, ne chiede centoventi. Mi sembra di lavorare per uno limitato. Lui mi dice io voglio prendere più di questo, io gli dico Massimo ma sei fallito!“.
Di ben altro tenore l’intercettazione di una chiamata tra Vanessa Ferrero e il compagno. “Niente, l’ho mandato a quel paese, mi ha il rotto il c***o. Lui (Ferrero, ndr), la moglie e tutti questi falsoni di merda. Sono l’unica figlia che non gli ha mai rotto il c***o della c***o di squadra mo’ ce stanno i problemi e hanno magnato tutti… L’ho presa a 100mila, li ho dati come acconto casa e mi ritrovo con le pezze al c**o? Pure la squadra, i soldi della Sampdoria… Per me può andare a fanc**o lui, la nuova famiglia. Ma che c***o mi frega”.
Se vuoi sapere di più sul Napoli tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com