Napoli Napoli OF News

Napoli, Spalletti: “Gol liberatorio, oggi partita non facile ma abbiamo fatto una buonissima gara. Lobotka? Fantastico, può diventare come Jorginho”

Spalletti

1-0 allo Stadio Diego Armando Maradona, per il gol di Andrea Petagna, che ha segnato il vantaggio azzurro casalingo contro gli uomini di D’Aversa. Le parole di Luciano Spalletti sulla prestazione di oggi, sul risultato, sul gol di Andrea Petagna e su Lorenzo Insigne, oggi infortunatosi.

Vittoria Napoli, Spalletti: “Gol liberatorio, oggi partita non facile ma abbiamo fatto una buonissima gara. Lobotka? Fantastico, può diventare come Jorginho”

“Grazie e buonasera. Gol importante soprattutto per la squadra. Venivamo da un momento particolare, soprattutto in casa, abbiamo lasciato tanta roba dietro. Ora recuperare è dura, dobbiamo vincere le partite. Quando ti succede una cosa dopo l’altra, ti abitui ma è sempre difficile. Gol liberatorio quello di Petagna”. Ancora: “Oggi tanti applausi perché la partita non era facile. La Sampdoria si è presentata con un comportamento difensivo, compatto di squadra corta. Noi abbiamo fatto bene, una buonissima partita, abbiamo quasi sempre costruito. Abbiamo fatto vedere una discreta qualità fino al limite dell’area avversaria e abbiamo creato presupposti importanti. Poi c’era da far bene questa marcatura preventiva”.

Gli applausi a Lorenzo Insigne al momento della sostituzione: “I tifosi hanno avuto tanti anni per tastare l’uomo Insigne. Oggi le reazioni dipendono tutte da quella conoscenza lì. Per me è un giocatore importante. Anche oggi non avevamo tante sostituzioni, quindi avere Insigne a disposizione ci può dare una mano fondamentale per il nostro obiettivo”. Riflessioni anche sul centrocampo, sulla linea mediana Demme-Lobotka. “Entrambi i mediani dentro al campo? Si rischia di essere troppo vicini e di essere attaccati da uno solo. La Samp è brava quando riparte…”. Poi su Petagna: “Quando è entrato Rincon, smontavano un centrale per andare a prendere Dries Mertens e Petagna andava sulle fasce. Alle spalle di Dries era più difficile…”.

La crescita di Lobotka: “Lobo è un giocatore fantastico, può diventare il calciatore tipo Jorginho del Napoli che ha fatto vedere di saper prendere per mano la squadra. E’ abituato a muovere la palla vicino e lateralmente ma quando lo vanno ad attaccare, inverte senso di corsa e ti spacca in due. Ti si libera uno spazio sulla trequarti, perché poi viene interrotto e si crea, quindi, lo spazio”.

LEGGI ANCHE: Al Maradona tornano i tre punti, Petagna rilancia il Napoli di Spalletti ed è 1-0 contro la Samp

LEGGI ANCHE: Napoli-Sampdoria, il commento del club: “Rombo di tuono Petagna. Un gol di altri tempi da bomber di razza…”

Emiliana Gervetti

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com