News

Coronavirus Italia, l’Iss: “Nelle intensive il tasso di ricovero dei non vaccinati è 26,7 casi su 100mila. Lo 0,9 per chi ha fatto booster”

Il tasso di ricovero in terapia intensiva per i non vaccinati è 26,7 ogni 100mila, mentre per chi ha completato il ciclo vaccinato con la dose booster si ferma allo 0,9. Non solo: nei soggetti vaccinati con dose aggiuntiva l’efficacia nel prevenire la diagnosi e i casi di malattia severa è pari rispettivamente al 68,8% e al 98%.

Coronavirus Italia, l’Iss: “Nelle intensive il tasso di ricovero dei non vaccinati è 26,7 casi su 100mila. Lo 0,9 per chi ha fatto booster”

“L’efficacia del vaccino (riduzione del rischio rispetto ai non vaccinati) nel prevenire la diagnosi di infezione Sars-CoV-2 è pari a 71% entro 90 giorni dal completamento del ciclo vaccinale, 57% tra i 91 e 120 giorni, e 34% oltre 120 giorni dal completamento del ciclo vaccinale”, si legge dal report settimanale dell’Istituto superiore di sanità, che ricorda come rimanga “elevata l’efficacia vaccinale nel prevenire casi di malattia severa: 95% nei vaccinati con ciclo completo da meno di 90 giorni, 93% nei vaccinati con ciclo completo da 91 e 120 giorni e 89% nei vaccinati che hanno completato il ciclo vaccinale da oltre 120 giorni”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com