Interviste Napoli OF News

Corbo: “Tutto era prevedibile, dietrofront sul ritiro non è la prova di una società rigorosa! Sottovalutata la questione infortuni”

De Laurentiis

A Radio Marte nel corso della trasmissione “Marte Sport Live” è intervenuto Antonio Corbo, giornalista.

Corbo: “Tutto era prevedibile, dietrofront sul ritiro non è la prova di una società rigorosa! Sottovalutata la questione infortuni”

“Crisi annunciata? Quello che è successo ieri era prevedibile e come spesso accade, quando ci sono dei guai, non vengono mai da soli. Ma, questi sono arrivati nelle forme più eclatanti e paradossali. Il Napoli dopo le famose 8 partite vinte, non è mai stata una squadra affidabile perché non è mai andata al comando quando poteva farlo. Anche i tifosi hanno le loro responsabilità perché a loro interessa solo che la squadra vinca. Poi, se c’è qualcosa che non va, non interessa, non c’è mai un’analisi serena, dando spesso colpa anche ai giornalisti. Pensate che nell’82 sono stato salvato da Bruno Conti perché tutti ce l’avevano con i giornalisti poiché ci fu il silenzio stampa della Nazionale italiana, ma gli stessi tifosi avevano gradito le nostre accuse dopo il pari dell’Italia col Camerun.

Quello degli infortuni muscolari è un tema ed è stato sottovalutato anche dal presidente De Laurentiis nonostante l’avvertimento dell’ex medico sociale del Napoli, il professor Alfonso De Nicola. Il patron avrebbe dovuto chiamare De Nicola e chiedere spiegazioni, magari vedeva cosa che lui non avrebbe potuto vedere.

Ritiro e poi cene rigeneranti? Non è la prova di una società rigorosa che sappia attuare delle scelte e farle rispettare. De Laurentiis fino a quando ha ordinato il ritiro era uno dei vincitori, oggi partecipa alla sconfitta”.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com