Napoli Napoli OF News

CdM – Mertens e Spalletti, due letture diverse di questo campionato: rapporto teso?

Mertens
Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

MERTENS SPALLETTI – Due letture differenti di questo campionato, da una parte la delusione e dall’altra la soddisfazione di aver centrato gli obiettivi di inizio anno. Le interviste di Mertens e Spalletti nel post partita di Dazn mettono in luce delle discrepanze, o meglio, una visione non uniforme di quella che è stata la stagione del Napoli. In particolare il belga lamentava della delusione per lo Scudetto, il tecnico sottolineava il fatto che non è impresa semplice rientrare tra le prime quattro.

Mertens e Spalletti, due letture diverse di questo campionato: rapporto teso?

Saranno che hanno esperienze diverse, ricoprono ruoli differenti e forse c’è anche lo stampino di una strategia di comunicazione, sta di fatto che però le due letture non coincidono. “Questo è stato l’anno più deludente da quando sono a Napoli” ha detto Mertens, le quali parole risultano molto dure alla luce del fatto che la più grande delusione che i tifosi ricordano è quella del 2018. Ma il belga si spiega meglio, dicendo che in passato c’era una sola squadra temibile (la Juventus, naturalmente) la quale “era fortissima”, mentre quest’anno – con molta evidenza – il livello non è così alto. Spalletti, invece, che è arrivato solo da un anno, ha preso in considerazione la crescita della squadra in questi mesi. “A inizio anno quando si parlava di abbassare monte ingaggi non c’erano molte proposte, ora molti sono interessati dal mercato e sono contento di questo, questi calciatori qui meritano delle vetrine e meritano di essere nel mirino di altri club importanti come il Napoli”, aveva detto nel post partita.

L’edizione odierna de Il Corriere del Mezzogiorno indaga sul rapporto tra i due, ripercorrendo alcuni passaggi del passato. A San Siro Spalletti lo preferì Petagna, da lì le parole di Mertens furono: “A volte fa scelte strane” che “vanno messe nell’archivio di un rapporto teso, probabilmente da definire in vista del futuro”. Tuttavia, il tecnico a Empoli ha espresso parere positivo per il rinnovo del belga, consapevole del suo spessore tecnico e della forte personalità che lo contraddistingue fuori e dentro al campo.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com