Napoli Napoli OF News

Rinnovi Napoli, sette azzurri in scadenza: chi resta e chi parte

Mertens

RINNOVI NAPOLI – Il Napoli ha sette contratti in scadenza per giugno e fine stagione – tra tre giornate di campionato – sarà tempo di bilanci e riflessioni sui singoli. Su qualcuno già si inizia a parlare di prolungamento di contratto, su altri i silenzi sembrano una risposta più che esplicita. Di seguito vedremo nel dettaglio i calciatori che rischiano di lasciare il club tra poche settimane.

Rinnovi Napoli, sette azzurri in scadenza: chi resta e chi parte

Sette contratti in scadenza, chi resta e chi parte. Nulla è stato ancora deciso, però qualche seme è stato lanciato. Dries Mertens, il marcatore più prolifero della storia del club che vive all’ombra del Vesuvio dal 2013, potrebbe continuare a vestire ancora l’azzurro. Potrebbe essere ancora per un altro anno, o due, d’altronde non è giovanissimo (ha 34 anni) ma sa che può dare ancora molto, in campo quanto nello spogliatoio. Leader e idolo dei tifosi, il presidente De Laurentiis lo sa e non ha nascosto ai giornalisti che l’intenzione del Napoli è quello di trattenere l’attaccante belga. Non si è parlato ancora di durata e cifra, ma la sensazione è che ci sia una sorta di intesa tra le parti.

Nella stessa situazione ci si trova David Ospina, anche lui non giovanissimo (33 anni) e un contratto fino a giugo 2022. Nelle scorse settimane si parlava di lui come uno degli addii certi, magari per concedere maggiore spazio al collega Meret che da Gattuso a Spalletti non riesce a trovare continuità. L’errore di Empoli ha alzato un forte polverone rendendo ancora più opaca la situazione tra i pali. Verrà valutato il rinnovo o andrà via a zero? Secondo Il Mattino verrà fatto qualche tentativo, d’altronde è il portiere con più presenze e vanta 11 clean sheet in campionato.

Sulla lista dei 30enni in scadenza c’è anche Juan Jesus, il quale a settembre è arrivato a parametro zero firmando un contratto annuale con opzione di un altro anno. Pare che il centrale abbia convinto seppur non abbia giocato molto, ma all’occorrenza si è sempre fatto trovare pronto anche per un cambiamento di posizione (ha giocato anche da terzino mancino): disponibile, d’esperienza e attento.

Il brasiliano va verso la conferma, come Zambo Anguissa, altro acquisto della scorsa stagione. Arrivato in prestito dal Fulham, pare che il Napoli sia deciso a riscattarlo ma dovrebbe trattare la cifra con la squadra inglese. È stata la vera sorpresa del campionato: arrivato tra lo scetticismo generale si è imposto nelle gerarchie di Spalletti, avvantaggiato dalle sue caratteristiche uniche in rosa ma certamente il camerunense ha avuto il gran merito di cambiare volto al centrocampo ed esaltare anche le qualità di colleghi, come nel caso di Fabian Ruiz.

In partenza, quasi sicuramente, Tuanzebe – arrivato a gennaio – che non ha convinto e Malcuit, che sciupato la chance di diventare il vice Di Lorenzo. Il primo è arrivato in prestito dal Manchester United, mentre il secondo era reduce da una parentesi alla Fiorentina, anche lì non è andata benissimo. Con loro due, dopo otto lunghi anni, dovrebbe andare via anche Ghoulam. Più panchine che partite, purtroppo da quell’infortunio nel 2017 non è riuscito a riprendersi la titolarità della corsia mancina. Nonostante ciò è sempre rimasto un riferimento per la squadra, uno dei senatori della compagine azzurra.

Serena Grande

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com