Altre squadre Calciomercato Napoli OF News

Salernitana, Iervolino: “Meritiamo la Serie A”. E si coccola il duo Sabatini-Nicola…

Iervolino

Un mezzo miracolo sta accadendo nei pressi del centro sportivo Volpe, a Salerno. Ma Danilo Iervolino, patron granata, è uno che a questo miracolo ci ha sempre creduto…

Salernitana, Iervolino: “Meritiamo la Serie A”. E si coccola il duo Sabatini-Nicola…

Perché? “Avevo parlato con Walter Sabatini, che è una leggenda del calcio per il fiuto, la visione, la lucidità – dichiara a Gazzetta il presidente della Salernitana dal 31 dicembre scorso). Sabatini mi disse che, se avessi preso i giocatori che mi aveva indicato, ci saremmo salvati. E li ho presi tutti. Lui mi ha persuaso che ce l’avremmo fatta. Nicola? È un esperto di maieutica (il criterio di ricerca della verità risalente alla filosofia socratico-aristotelica, consistente nella sollecitazione del soggetto pensante a ritrovarla in sé stesso e a trarla fuori dalla propria anima, ndr). È una persona intelligentissima che si rapporta con ciascun calciatore in modo diverso, considerando età, cultura, esperienze precedenti. È eclettico, passa da grandi conferenze al lancio della scarpa”, continua Iervolino.

“Le sfide interne con Venezia e Cagliari sono veramente importanti – ammette il patron granata -. Poter ospitare i sardi dopo averli scavalcati li costringerebbe a scoprirsi, ad attaccare, a rischiare. Sarebbe fondamentale dal punto di vista psicologico anche perché per la prima volta saremmo sopra il terzultimo posto. Il mio ottimismo nasce dalla considerazione che la Salernitana è forte: dal giorno del mio insediamento abbiamo fatto gli stessi punti dell’Atalanta. E proprio il pareggio con i nerazzurri nella sfida dell’altra sera è uno dei rimpianti insieme alla mancata vittoria con il Milan e alla sconfitta con la Roma: punti che ci avrebbero fatto comodo, ma adesso non ci pensiamo più e ci concentriamo sulle prossime sfide”.

Sul gioiellino brasiliano Ederson: “Questo è un grande patrimonio, non ho ancora pensato alla sua valutazione, ma credo almeno 30-35 milioni considerando età, ruolo, qualità nelle due fasi. Può diventare un campione eccezionale, il migliore nel suo ruolo. Ed è anche un bravissimo ragazzo. So che qualche telefonata a Sabatini è già arrivata, ma per adesso non ne parliamo: prima la salvezza e poi il mercato.”

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com