Altre squadre Napoli OF News

Italia, Gnonto superstar: “Mi godo il momento”

Chi è Wilfried Gnonto? Classe 2003, prodigio scuola Inter che a 16 anni ha rifiutato il contratto professionistico per fare esperienza in Svizzera, dove ha appena vinto uno scudetto con il Zurigo. Dopo averlo inserito a sorpresa tra i 30 convocati per la sfida contro l’Argentina, il ct azzurro Roberto Mancini l’ha fatto esordire ieri contro la Germania al posto del napoletano Politano e lui ha ripagato la fiducia con l’assist per il gol di Lorenzo Pellegrini.

Italia, Gnonto superstar: “Mi godo il momento”

Il tecnico italiano non ha mai smesso di “osare” con gli “sconosciuti ai più”, come fu il caso di Vincenzo Grifo nel novembre 2018, o con lo stesso Nicolò Zaniolo. Osservato attentamente per la prima volta nel recente stage dedicato ai giovani, mai ci si sarebbe aspettati un suo inserimento tra i 29 contro l’albiceleste e in seguito per le successive sfide di Nations League di questo ragazzo nato a Verbania da genitori ivoriani nel 2003. Willy Gnonto è l’esempio perfetto di calciatore cresciuto dalla strada, approcciatosi al pallone per la prima volta nel campetto sotto casa. E poi l’Inter: a otto anni viene notato dalla società nerazzurra durante gli allenamenti con una scuola calcio in provincia di Novara e gli viene chiesto di svolgere un provino a Milano. Dal 2020 gioca in Svizzera, nell’ultima stagione ha firmato 8 reti con la maglia dello Zurigo. In azzurro è un pilastro dell’Under 19, con 5 gol in 10 presenze. Ora, si affaccia tra i grandi con ambizioni, qualità e grande maturità, nonostante gli appena 18 anni:  “Sono venuto in Nazionale per lo stage, mi sto godendo ogni momento e sto cercando di sfruttare ogni istante”, aggiunge. “Devo tutto ai miei genitori”, racconta: papà operaio e mamma cameriera. “Ero all’Inter, conoscevo tutti. Ho scelto di lasciare l’Inter e andare a Zurigo per giocare di più. A questa età bisogna giocare e io ho deciso di affrontare un grande rischio. Ero all’Inter, a casa mia, però ad un certo punto bisogna prendere una decisione anche difficile”.

Se vuoi sapere di più sul Napoli, tieniti sempre aggiornato con www.gonfialarete.com